Home » Canali » 10 Punti - Dieci curiosità su... » Gli anni ’90 in 10 punti (anno per anno)
Gli anni ’90 in 10 punti (anno per anno)

Gli anni ’90 in 10 punti (anno per anno)

Se anche tu, appena senti intonare “Notti Magicheeee”, canti a squarciagola, imitando il duo Bennato – Nannini, con l’occhio molto più che lucido (Ah, quanti ricordi…); se ricordi a perfezione la sigla di “Non è la Rai” e del periodo Ambra e buona parte delle canzoni e infine se –e sottolineo se- hai impresso nella memoria la corsa al rallentatore di Pamela Anderson nella sigla di “Baywatch”…

Sei un figlio degli anni 90’, nato nei primissimi anni o arrivatoci con qualche anno in più. Del resto, sono tronati di moda i pantaloni a vita alta che manco nel ’93 ne vedevi.

Siediti e prepara il fazzoletto: qualche lacrimuccia potrebbe scappare, ti ho avvertito

 

1990 Notti Magiche, inseguendo un goal

E che ve dico a fare? Il 1990 è l’anno delle Notti magiche, inseguendo un goal, sotto il cielo d’un’Estate Italiana. È l’anno della “14° edizione del campionato mondiale di calcio per squadre nazionali maggiori maschili” (che fatica…) ma noi li ricordiamo, molto più semplicemente, come Italia ’90. Furono 12 le città italiane scelte per ospitare le partite della fase a giorni. Furono davvero “Notti Magiche” quelle azzurre, tra l’urlo di felicità e incredulità di Totò Schillaci, il gioco di Roby Baggio, il sorprendente Camerun di Roger Milla, la solidità di una Germania finalmente riunita (almeno, dal punto di vista sportivo) e l’Argentina guidata da lui, da Diego, “Il Pibe de Oro”. Sappiamo tutti come andò: la vera Finale, almeno moralmente, fu la semifinale giocata dall’Italia contro l’Albiceleste al San Paolo. E sappiamo come finì. Non riparliamone, meglio per il nostro –allora- giovanissimo cuore. Il Mondiale lo vinsero i tedeschi, quasi a afre capire che, con la Germania riunita, sarebbe stato tosta. Ancora, sempre e comunque.

 

1991 il benvenuto a Ötzi, l’addio a Freddie

Il 1991 regala gioie e dolori. Due sono le “vittime” eccellenti dell’anno. La prima è chiamata Mummia del Similaun, ma ben presto le hanno trovato un vero nome, cioè Ötzi. È il 19 settembre e, da quel giorno, sul nostro progenitore di circa 5.000 anni fa, si è studiato, ipotizzato e ricostruito davvero tano. Il 24 novembre, invece, il mondo perde una delle voci più belle e riconoscibili della storia della Musica. Si spegne Freddie Mercury: ammalatosi qualche anno prima, rende noto solo il giorno prima il fatto di aver contratto il virus dell’HIV. Persona estremamente attenta alla sua privacy (almeno nell’ultimo periodo), Mercury verrà sepolto una settimana dopo dai suoi cari, compresi i tre componenti dei “Queen”, restati orfani della voce di un Dio. Un giovane magistrato, Antonio Di Pietro, apre un fascicolo chiamato “Mai Pulite”, sarà più conosciuto come “Tangentopoli” e sbriciolerà la Prima Repubblica.

 

1992 La perdita dell’innocenza: Falcone e Borsellino

Bastano 2 date a caratterizzare il 1992. Due date che segneranno la perdita dell’innocenza, la perdita della fiducia. Il 23 maggio un intero tratto di autostrada viene fatto saltare dalla Mafia. Hanno colpito Giovanni Falcone, magistrato simbolo della lotta alla Piovra. Con lui perdono la vita la moglie Francesca e gli agenti della scorta. Neanche due mesi dopo, il 19 luglio, un’intera via di Palermo, via d’Amelio, diventa teatro dell’attentato a Paolo Borsellino. I ragazzi della scorta, compresa la sarda Emanuela Loi, perdono la vita. È lotta aperta tra Stato e Mafia.

 

1993 L’AmbraCentrismo

“Ma com’è bello qui, ma com’è grande qui, ci piace molto ma…non è la Rai!”, cinguettavano allegramente in playback le ragazze di “Non è la Rai”, contenitore post-prandiano creato da Gianni Boncompagni e Irene Ghergo. Esistente sin dal ’91, da quest’anno diventa “Ambra-centrico”. Tra le tante ragazze sale alla ribalta la giovanissima Ambra Angiolini, caschetto riccio e auricolare perennemente nel padiglione. Va detto che, in effetti, alla RAI non vedevi cose del genere. Giustamente, non…era la RAI. Ok, ora basta cantare “T’appartengo” di Ambra. Ridatevi un contegno. Almeno sino al prossimo anno.

 

1994 Don Diana, Ilaria, Kurt, Ayrton, Escobar, Playstation: morti assurde e la nascita di un’epoca

Forse è triste ricordare un anno soltanto in base alle morti, seppur eccellenti. Eppure il ’94 è tempestato di decessi importanti: il 19 marzo, la Camorra si macchia (ulteriormente, come se ne avesse bisogno per esser ancor più criminale) dell’omicidio di Don Giuseppe Diana, il sacerdote che condannava la rete criminale durante le omelie. Il giorno dopo, in Somalia, la giornalista Ilaria Alpi e il cameraman Miran Hrovatin vengono uccisi in un agguato. Stavano indagando su uno strano traffico di rifiuti nel paese africano. Il 5 aprile Kurt Cobain, leader dei Nirvana, si spara un colpo di fucile in tesata: è la fine del Grunge. Il 1° maggio, nel GP di Monza, Ayrton Senna si schianta alla Curva del Tamburello: morirà dopo alcune ore. Arriva l’estate e i Mondiali di Calcio negli USA: dopo un’autorete fatale, il colombiano Andrés Escobar viene freddato a colpi di pistola a Medellin. Senza dimenticarci (noi che tifiamo azzurro) di una finale da dimenticare, tra Capitani che piangono per i crampi e Codini che spediscono il pallone in orbita. In questo bagno di sangue, c’è anche una lieta novella (e leggera): il 3 dicembre, giusto giusto per Natale la Sony lancia, sul mercato giapponese, la sua consolle a 32 bit. Si chiama Playstation: mai sentita nominare?

 

1995 Windows 95, eBay, il primo extrasolare, O.J. Simpson, la Sublime verità e corri, Forrest, corri

Anno legato strettamente alla tecnologia, il 1995. La Windows lancia sul mercato Windows ’95, il primo sistema operativo destinato al grande pubblico: boom di vendite e di installazioni. Parallelamente, Pierre Omidyar fonda un sito di vendite e aste online: decide di chiamarlo eBay. “Sublime verità”, una setta di fanatici giapponesi, compie l’attentato alla metropolitana di Tokio con il gas nervino: 12 morti e più di 3.000 intossicati. Dall’altra parte del Pacifico, il campione di baseball USA O.J. Simpson viene arrestato con l’accusa di aver ucciso la moglie e il di lei amante. “Forrest Gump”, pellicola da urlo con Tom Hanks protagonista, stravince alla serata degli Oscar. Nel frattempo, guardando il cielo, gli astronomi Mayor e Queloz annunciano la scoperta di 51 Pegasi B, il primo pianeta scoperto al di fuori del nostro sistema solare. Ma il vero episodio avviene il 14 dicembre: con l’accordo di Dayton –formalizzato a Parigi- termina la più sanguinosa delle guerre europee, quella dei Balcani.

 

1996 Brucia la Fenice, Take That, doppio Eltsin e doppio Clinton, Dolly, Ramones, Tupac

Esordiamo tristemente, in questo 1996: il 29 gennaio la “Fenice”, lo storico e bellissimo Teatro veneziano, viene distrutto dalle fiamme. Rinascerà anni dopo, come il nome stesso vuole. Il 13 febbraio, le teenager del mondo piangono come vitelli: dopo l’addio di Robbie Williams l’anno precedente, i Take That si sciolgono. Nella neonata Russia, viene rieletto Presidente Boris Eltsin, noto anche per il gomito perennemente sollevato. Due giorni dopo, il 5 luglio, nasce Dolly, il primo mammifero clonato. Il 6 di agosto, il punk si rattrista: i Ramones annunciano l’addio alle scene. Niente teenager a singhiozzare, ma più di un crestuto omino con i lucciconi agli occhi. Il 13 settembre Tupac Shakur viene ucciso: la faida East Cast – West Coast è destinata a mietere altre illustri vittime, come vedremo nel ’97. Notizia di passaggio: Umberto Bossi dichiara indipendente la Padania. Infine, Bill Clinton –e il suo sassofono- viene rieletto Presidente degli USA.

 

1997 Jalisse, Biggie, Buffy, Pokémon, South Park, Marta, Tony Blair, Hong Kong, Madre Teresa, Lady D

Che annata, il ’97. Cominciamo con le notizie di puro folklore: i Jalisse (chi?) vincono Sanremo con “Fiumi di parole”, palesemente copiata (ispirata, ve bene…) da un pezzo dei Roxette. A bilanciare questo pezzo immortale (sì, certo…) arriva un quintetto di ragazze inglesi: si chiamano Spice Girls e conquistano il Mondo. Il 9 marzo viene ucciso Notorius B.I.G. un’altra vittima della faida inutile tra East e West Coast. Il 10 marzo esordisce, sull’emittente statunitense The WB, il primo episodio di “Buffy, l’ammazzavampiri”. Non è l’unica serie a esordire: le fanno compagnia i Teletubbies, i Pokèmon e South Park. All’Università della Sapienza, Roma, viene uccisa la studentessa Marta Russo. Era il 9 maggio. Qualche giorno prima, nel Regno Unito, Tony Blair diventa Primo Ministro. Il 1° luglio Hong Kong torna ad essere cinese, dopo 156 anni agli ordini della Corona d’Inghilterra. Il 31 agosto, sotto il Pont de l’Alma, Diana Spencer (ex moglie di Carlo d’Inghilterra) muore in un incidente automobilistico, assieme al nuovo compagno, Dodi Al-Fayed. Cinque giorni dopo, a Calcutta, muore Madre Teresa. Il 15 settembre nasce un motore di ricerca: si chiama… si chiama… ah, sì: GOOGLE.

 

1998 Bill e le molestie, Cama, Titanic, Sarno, Windows, France ’98, Lucio Battisti, Pinochet, Pantani bis

Che anni sono stati per Bill Clinton, quelli. Dalla rielezione alle accuse di molestie. A muoverle è Paula Jones. I l tribunale stabilirà che il Presidente (all’epoca governatore dell’Arkansas) non molestò la Jones. Questo sarà un precedente che farà prima saltare fuori Monica Lewinsky e poi saltare politicamente la credibilità di Clinton. Nel frattempo, nei laboratori di Dubai, nasce un Cama. Cosa sia ve lo ricordo: un incrocio tra cammello e lama, pensa te. Durante la notte degli Oscar, “Titanic” fa stragi di Oscar che manco l’iceberg ci sarebbe riuscito. Il 5 maggio Sarno, Quindici, Bracigliano e Siano, paesi in provincia di Salerno, sono investiti da una frana inaudita. 137 persone perderanno la vita solo a Sarno. Bill Gates e il suo Windows ’98 proiettano i PC nel futuro: sempre più facile, intuitivo, funzionale. Marco Pantani, il Pirata, vince il Giro d’Italia a giugno e bissa due mesi dopo, conquistando il Tour de France. A proposito di France: i Galletti si laureano Campioni del Mondo per la prima volta. Finale strana, quella di Saint Denis: la Francia gioca alla grande, Zidane è un mostro. Il Brasile è opaco e Ronaldo (Il fenomeno) ha avuto uno strano malore la notte prima… Chi lo sa. La musica italiana, a settembre, perde il cantante che, in coppia con Mogol, ha creato la colonna sonora della nostra gioventù/infanzia/falò in spiaggia: muore Lucio Battisti. A Londra viene arrestato (e finalmente!) Augusto Pinochet, ex dittatore cileno dal 1973 al 1990. Se sei curioso e vuoi scoprire una Top ten di tiranni moderni, ti invito a cliccare sul link.

 

1999 Euro, “Robberto!”, Chavez, la strage del Monte Bianco, Matrix, Columbine, Ciampi, United e…

Ragazzi, l’ultimo anno del Secolo e del Millennio (no, del Millennio no, ma quanto faceva figo dirlo. Il III Millennio inizierà ufficialmente il 1° gennaio 2001) vede uscire un tripudio di album musicali (sulla qualità c’è da discutere) che riportano nel loro nome la fatidica data. Della serie: l’ultimo Album del Millennio. (Magari, avresti detto per alcuni). Tornando a bomba: nasce ufficialmente l’Euro, quella monetina che duplicherà il prezzo degli oggetto riducendo della metà gli stipendi, per citare una frase ottimistica. Durante gli Oscar, un’emozionata Sophia Loren premia Roberto Benigni, miglior attore protagonisti per “La vita è bella”. In Venezuela diventa Presidente Hugo Chavez che sarà croce e delizia della Nazione sino alla sua morte. Il 24 marzo avviene la “Strage del Monte Bianco”: a causa di un rogo, nel tunnel si raggiungono i 1000 gradi Celsius. Moriranno 40 persone e il traforo resterà chiuso per 3 anni. Sette giorni dopo, le Wachowski Sister (all’epoca ancora Brothers), danno alla luce il primo film della trilogia “Matrix”. Il 20 aprile, in Colorado avviene il “Massacro di Columbine”: due studenti massacrano 15 persone, ferendone altre 24. il 13 maggio Carlo Azeglio Ciampi diventa Presidente della Repubblica al 1° scrutinio; oltre a lui soltanto De Nicola e Cossiga ci sono riusciti. A fine maggio, parlando di calcio, il Manchester United, nei minuti di recupero, ribalta il risultato e vince la Champions League ai danni del Bayern Monaco. L’anno (e il secolo) terminano con l’Apertura della Porta Santa (e relativo Giubileo) il 24 dicembre, mentre 7 giorni dopo Eltsin si dimette: al suo posto sale al potere Vladimir Putin. Sì, proprio quel Putin che, vent’anni dopo, è ancora lì. Dimenticavo: un gruppo di liceali bolognesi, i Lùnapop, conquistano le charts italiane con un album da cui verranno estratti tutti i singoli possibili. È l’inizio della carriera musicale di Cesare Cremonini.

 

Se avete avuto un tuffo al cuore grazie a questi ricordi e siete andati a ricercare la vostra Smemoranda per scoprire cosa pensavate in quei tumultuosi giorni di fine secolo, vi capisco. Del resto, quanti possono dire di aver vissuto in due secoli e due Millenni diversi? Noi possiamo.

 

AbC Alberto Caboni

Lascia un Commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Per evitare spam automatico ti invitiamo a compilare il form correttamente.