Home » Canali » 10 Punti - Dieci curiosità su... » La Famiglia Addams in 10 (tenebrosi) Punti
La Famiglia Addams in 10 (tenebrosi) Punti

La Famiglia Addams in 10 (tenebrosi) Punti

Anni '30, Stati Uniti. Sulle pagine del “New Yorker”, in una tempestosa notte d’orrore, nascono dei personaggi che diverranno sinonimo di Gotico, Weird, strano e paradossalmente comico. Ok, probabilmente non nacquero in una notte buia e tempestosa, anche se loro l’avrebbero sicuramente adorata.

Loro chi, vi chiederete? Ma la Famiglia più “Black” della Tv, la Famiglia Addams

Seguitemi, occhio alle ragnatele e a Mani indiscrete: ecco 10 punti tutti da rabbrividire

 

  1. La mamma di Morticia è la Strega dell’Ovest (non sarebbe mica strano)

Nella prima serie televisiva che vedeva come protagonista la terribile e sinistra famiglia, la madre di Morticia Addams era interpretata dall’attrice Margaret Hamilton. Il nome vi dice poco? Truccatela di verde con l’ossido di rame, mettetele un naso posticcio e avrete la Strega dell’Ovest de “Il Mago di Oz”, la pellicola con Judy Garland (“Somewheeeere over the Rainbow…”)

 

  1. La Famiglia Addams è imparentata con due Presidenti USA

L’affermazione vi sembra più surreale della stessa famiglia Addams? Eppure c’è ben più di un fondo di verità. Il creatore dei personaggi, Charles Addams (ma pensa Te…) era imparentato, seppur alla lontana, con i Presidenti USA John Adams e John Quincy Adams (rispettivamente 2° e 6° Presidente, padre e figlio). Non si sa esattamente in quale passaggio la famiglia dei due Presidenti perse la seconda “D” del cognome o quando la famiglia del disegnatore la aggiunse. Fatto sta che la teoria dei sei gradi di separazione funziona sempre.

 

  1. Annibal Fester Lecter, Morticia la Cantante e Tim il Gotico Burton: What If? da brividi

Per quanto riguarda il film “La Famiglia Addams”, datato 1991, diversi attori avrebbero potuto essere nel cast. Uno su tutti: Sir Anthony Hopkins venne contattato per il ruolo di Fester. Tuttavia, preferì scegliere un’altra sceneggiatura e un’altra pellicola, andando a vestire i panni di Hannibal Lecter. Anche per il ruolo di Morticia ci fu bagarre in zona Provini: una tra le più accanite per il ruolo di Ms. Addams fu Cher. Proprio lei, quella che qualche anno dopo ci ammorbò un’estate con “Do You Believe”, anticipando il massiccio uso di Auto –Tune delle decadi successive. Infine, il regista sarebbe potuto essere il Goticissimo (e secondo me perfetto) Tim Burton. Che lasciò perdere, concedendo campo libero (e la poltrona del Director) a Barry Sonnenfeld.

 

  1. Fester? È un “Monello” (che gioco di parole)

L’attore che interpretò il pelato e visibilmente provato dalle occhiaie Fester nella serie televisiva dei Sixties non era un neofita dei set. Ringiovanitelo, mettetegli i capelli e, accanto a lui, il Maestro del cinema muto, Charlie Chaplin. Non ci crederete, però Jackie Coogan (questo il nome dell’interprete di Fester) era il “Monello” dell’omonima pellicola ideata, scritta, diretta e recitata da Charlot. Chapeau, Jackie!

 

  1. Quanti “Mostri” ispirarono Charles

I personaggi più riconoscibili (e particolari) della Famiglia Addams sono indubbiamente Fester e la sua pelata e il torreggiante Cameriere/maggiordomo Lerch. Per il primo, tanto si deve a “Nosferatu il Vampiro”, pellicola del 1922 dove il succhia-sangue-meglio-se-di-vergine è pelato (e con gli occhi cerchiati di nero), mentre Lerch attinge a piene mani dal capolavoro di Mary Shelley, “Frankenstein”.

 

  1. Morticia conquista il cuore di Batman (con l’inganno)

Carolyn Jones, alias Morticia degli anni Sessanta, una volta terminate le riprese della serie, non restò con le mani in mano o comodamente seduta sulla sua poltrona di vimini. Al contrario, smessa la chioma corvina di Mrs. Addams, interpretò Marsha, la Regina di Diamanti, ina delle serie Cult (nel bene e nel male, credetemi) del Decennio. Parliamo del “Batman” di Adam West. Nello specifico Marsha conquista i cuori di mezzo Universo dell’Uomo Pipistrello e sta per essere impalmata dal nostro supereroe in mutandoni blu, quando –per fortuna sua o nostra- a smascherarla arrivano nientepopodimeno ché… Alfred il maggiordomo e Zia Harriet. (…lasciamo stare, stendiamo un velo pietoso).

 

  1. Che nome allegro, Mercoledì. Sicuri?

Il nome della primogenita della dolce e gotica famigliola, Mercoledì, deve il suo nome ad un verso della poesia – filastrocca “Mother Goose”. Il verso “incriminato” recita allegramente: "Il bambino di Mercoledì è pieno di dolore".

 

  1. Sono Gomez (tuttavia, sono anche Nonno Addams)

John Astin, il Gomez della prima serie televisiva, è stato l’unico attore del cast primigenio a ri-apparire in uno dei sequel, precisamente alla fine degli anni ’90. In quegli anni qualcuno pensò di girare una nuova serie/remake. A parte il risultato (un po’ come guardare “Grease 2” senza Olivia Newton-John e John Travolta), la nota positiva fu Nonno Addams, alias… John Astin, arzillo ottantenne.

 

  1. Mano è legata a Lerch (in senso fisico)

Ted Cassidy, l’interprete di Lerch, molto spesso appariva in scena due volte, anche se in maniera diversa. Se pensate che io abbia le traveggole, potreste avere ragione in generale ma NON in questo caso: l’attore interpretava anche “The Thing” (in italiano ribattezzata “Mano”). Come prendere due piccioni con una… Mano.

 

  1. Il Cugino Itt è Molisano (di Roccacasale, per essere precisi)

Il primo interprete del “Furry” Cugino Itt (mi raccomando la doppia “T”, così volle l’autore) era Felix Anthony Silla. Già il cognome dovrebbe farvi intuire che non proviene dalla Norvegia. Infatti, Mr. Silla nacque a Roccacasale (661 anime in provincia de L’Aquila) nel 1937 e nel 1955 si trasferì oltreoceano. Grazie alla decennale esperienza nel mondo circense, la parte fu sua.

 

Dalle prime apparizioni sul “New Yorker” sino al piccolo schermo, dai film ai Flipper (il Flipper dedicato alla Famiglia Addams fu uno dei più venduti in assoluto, curiosità Bonus) sino al film d’animazione che dovrebbe uscire per Halloween 2019 la Famiglia Addams è sempre spettacolare.

 

E ora, pronti per la sigla? Ta-da-da-da (schiocca le dita due volte)!

 

 

 

 

 

 


 

 

 

Lascia un Commento

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Per evitare spam automatico ti invitiamo a compilare il form correttamente.