Home » Canali » A day in the Life » Angus Young - Highway To Hell
Angus Young - Highway to Hell

Angus Young - Highway To Hell

Uno scozzese trapiantato in Australia. Una delle chitarre più poderose e graffianti del rock. Una divisa riconoscibile da lontano: un’uniforme scolastica, con tanto di giacca e pantaloncini.

Accordate la vostra Diavoletto, impugnate il plettro e preparatevi a suonare i riff più goderecci: benvenuti nella vita, on stage e off stage, di Angus Young, l’anima degli AC/DC

 

DALLA SCOZIA ALL’AUSTRALIA: IL VIAGGIO DELLA FAMIGLIA YOUNG

Angus, sesto figlio di William e Margaret Young, nasce a Glasgow, Scozia, il 31 marzo 1955. Quando Angus ha otto anni, la famiglia emigra in Australia, a Sidney. Qualche anno prima –nel 1952- il cinquenne Young comincia a strimpellare la chitarra di uno dei fratelli maggiori, Malcolm (risentiremo parlare di lui a breve. NdA). In seguito, Angus modifica un banjo trasformandolo in un ibrido a sei corde. Quado la passione è forte, un banjo è un ottimo punto di partenza.

Non ama la scuola, il giovane Angus. In Educazione Musicale, il suo professore esprime un giudizio lapidario: “Young non ha minimamente il senso del ritmo”. Mai previsione fu più azzeccata, direi.

La su materia preferita è l’arte, dove Angus può sfogare la sua vene ed il suo estro. Ma, come già scritto, la scuola non fa per lui ed Angus la abbandona senza molti rimorsi. La passione per la musica –quella suonata fuori dalla scuola- è solida e Malcolm, il fratellone, regala ad Angus una chitarra Höfner (stessa casa produttrice del basso a violino suonato da Sir Paul Mc Cartney. NdA).

Entra a far parte di un gruppo, i “Kantuckee”, durante quegli anni. Anni d’oro, visto che Young “eredita” una Gibson SG, una “Diavoletto” (il modello prende il suo adorabile soprannome dalle spallette della cassa, entrambe appuntite a mo’ di corna. NdA).

 

CAPODANNO A CORRENTE ALTERNATA/CORRENTE DIRETTA

Arriva una data cruciale, il 31 dicembre 1973. Non perché sia Capodanno ma perché in quella giornata nasce il primo nucleo di un gruppo storico. Fondato da Angus e da Malcolm (Proprio lui, costante nella vita del fratello. NdA), nascono gli AC/DC.

Nella scelta del nome da un contributo monumentale un’altra Young, la sorella Margaret, che suggerisce ai fratelli una scritta vista su un aspirapolvere: Alternate Current/Direct Current (Corrente alternata/Corrente diretta). Compresso e trasformato in acronimo, ecco gli AC/DC.

La formazione iniziale, oltre ai due fratelli Young alle chitarre (Malcolm alla ritmica ed Angus alla solista) prevede Colin Burgess alla batteria, Larry Van Kriedt al basso elettrico e Dave Evans alla voce.

Incidono il loro primo singolo, “Can I Sit Next Your Girl” con Evans, prima di allontanarlo dalla band. Il look Glam di Evans poco si confà allo stile “street” degli AC/DC. E qui interviene, per la prima volta, il destino: si dà il caso che l’autista del Tour Bus del gruppo sia un giovane di origini scozzesi (Anche lui) che di nome fa Bon Scott. Dopo l’allontanamento di Evans, Scott diviene il lead vocal della Band.

Nel frattempo, Angus cerca un proprio stile, una divisa da indossare come suggerito da Malcolm. Dopo aver vestito per qualche tempo i panni di Zorro e di Spider-Man sembra trovi un primo stile nei panni di Super-Ang, parodia di Superman. Fino a che, la sorella Margaret – che forti, i fratelli Young!- suggerisce ad Angus di indossare la divisa scolastica che utilizzava ai tempi della “Ashfield Boys High School”, la scuola superiore di Sidney così poco amata dal chitarrista.

Vista la sua statura minuta –appena 1,57 cm- e la struttura fisica, Angus veste perfettamente la divisa, interpretando lo studente ribelle. Insomma, un Bart Simpson in divisa scolastica e con una chitarra capace di sfornare meraviglie quali Back in Black (Dedicata a Bon Scott, deceduto nel 1980), Thunderstuck e –soprattutto- l’album dell’esplosione: Highway to Hell (Quest’anno, l’album festeggerà i suoi primi 40 anni. NdA).

Ad oggi, Angus Young è punto totale di riferimento per i chitarristi delle nuove generazioni. I suoi riff ed i suoi soli hanno ispirato gruppi quali The Cult, Mötley Crüe, The Darkness ed i Guns’n’Roses di Axl Rose (Il cantante entrerà a far parte degli AC/DC nel 2016, sostituendo il sostituto di Bon Scott, il mitico e strillante Brian Johnson. NdA)

Della sua vita privata poco si sa: Angus è sempre stato estremamente riservato. Lontano dalla trinità “Sex, Drugs and Rock’n’Roll”, Angus non ha mai abusato di droghe e alcool, dando priorità al Sex e al Rock’n’Roll.

 

Nel 2003, Angus e la Band vengono inseriti nella “Rock and Roll Hall of Fame”.

Un piccolo, grande uomo che ha portato l’Australia ai vertici del Rock

Mica male per uno che non aveva minimamente il senso del ritmo

 

Lascia un Commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.