Home » Canali » A day in the Life » Sergej Brin - Googol? Google? La rivoluzione del Web
Sergej Brin - Googol? Google? La rivoluzione del Web

Sergej Brin - Googol? Google? La rivoluzione del Web

Nascere sognando di studiare e cercare le Stelle e divenire il cofondatore del motore di ricerca più famoso di ogni tempi. Questa è la storia di Sergej, nato a Mosca, emigrato negli Stati Uniti e creatore di Google. Che mondo sarebbe senza il suo contributo?

L’INFANZIA MONTESSORIANA: LA SPINTA VERSO LA CREATIVITÀ

Sergej nasce il 21 agosto del 1973 a Mosca. La Russia, anzi, l’URSS, è terra ostile per la famiglia Brin. Il padre Micheal sognava di potersi laureare in astrofisica ma dovette rinunciare ed optare per la matematica. Essere ebrei nella grande Unione Sovietica non era propriamente ottimo, di default. Grazie ad un visto ottenuto nel 1979, quando Sergej ha 6 anni, i Brin partono, anzi fuggono, verso gli USA, terra di libertà, democrazia ed opportunità.

Sergej viene iscritto ad una scuola Montessoriana del Maryland, che enfatizzava l’indipendenza e incoraggiava la creatività. Il giovane Brin è –da subito – un cervello fuori dalla norma. Ed a questa intelligenza ed arguzia aggiunge il poco rispetto per le regole.

Si racconta che la famiglia Brin ritornò a Mosca per la prima volta quando  Sergej aveva 17 anni, durante una gita scolastica guidata da suo padre. “Grazie per averci portato tutti in Russia” disse solennemente a suo padre. La sua vena ribelle si manifestò proprio in quell’istante e Sergej lanciò dei sassi sulle auto della polizia. Fu grazie alla mediazione del padre che evitò guai seri.

 GOOGOL? GOOGLE! L’INCONTRO CON LARRY PAGE

Terminati gli studi alla High School, Sergej decide di conseguire la laurea in Matematica  ed Informatica presso l’Università del Maryland, per poi spostarsi  a Stanford per ottenere il dottorato di ricerca. A Stanford Sergey si tuffò, anima e corpo, negli sport ad alto tasso di adrenalina: pattinaggio, sci, ginnastica, trapezio.

Nel 1995, il “Geek”  (fanatico di informatica nello slang USA, NdA) Sergej incontrò Larry Page, anche lui studente alla Stanford ed anche lui “Geek”. Fu amore professionale al primo sguardo, tra i due.  Iniziarono a collaborare su un motore di ricerca che inizialmente chiamarono BackRub. Nel settembre del 1997, i due decisero di registrare il dominio di un motore di ricerca che avrebbe avuto la missione di organizzare l’informazione del mondo. Il dominio si chiamava (e chiama tuttora) google.com. 

Un nome creato partendo dal termine matematico googol,  inventato dal matematico Edward Kasner (1878-1955) per indicare un numero altissimo: il numero che si esprime con 1 seguito da 100 zeri (o anche 10 elevato a 100).

FROM GOOGLE TO DOODLE

Un anno dopo la nascita del dominio, Brin e Page crearono il primo doodle, un’interazione ed animazione del logo di Google. Lo fecero per far sapere alla gente che non c’erano (entrambi amanti del Burning Man Festival , che si svolge in mezzo al deserto del Nevada),  per fare il controllo danni nel caso in cui il sito smettesse di funzionare.   Da allora, i Doodle di Google sono diventati un’attrazione, quasi quanto il motore di ricerca. Esatto, QUASI.

Ad oggi, Google è una della realtà più floride, produttive ed in crescita esponenziale. La sua invenzione ha cambiato radicalmente Internet ed il modo stesso di concepire una ricerca sulla Rete.

Lascia un Commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
This question is for testing whether or not you are a human visitor and to prevent automated spam submissions.
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri presenti nell'immagine.