Home » Canali » La Finestra sul Mondo » Conti e Desogus tornano a far sorridere il Cagliari
Conti e Desogus tornano a far sorridere il Cagliari

Conti e Desogus tornano a far sorridere il Cagliari

Una vittoria convincente quella portata a casa dalla primavera del Cagliari nel lunch match andato in scena questo pomeriggio ad Asseminello contro il Milan, valido per la decima giornata del campionato di Primavera 1.

La partita è iniziata con una grande intensità da parte degli ospiti, che si sono presi con determinazione il pallino del gioco e hanno cercato di andare in porta cercando soprattutto Roback, il quale però non ha mai messo davvero in agitazione un attento D’Aniello. Il primo vero pericolo della gara lo creano i padroni di casa al 15’ con Desogus, che rientra verso il centro con una finta dopo aver ricevuto palla all’angolo destro dell’area e scarica un sinistro che termina di poco sopra la traversa.

Le due squadre lottano a viso aperto per il resto della prima frazione ma non riescono a creare occasioni concrete se non con qualche tiro da fuori, che però non da’ in nessuna occasione dei grattacapi agli estremi difensori. Da segnalare all’ultimo minuto un bel tiro di Roback che fa la barba al palo alla destra di D’Aniello, comunque attento sulla traiettoria.

Al ritorno in campo il canovaccio cambia e dopo solo sei minuti il Cagliari trova il vantaggio. Punizione dal limite conquistata da Desogus, dopo una grande cavalcata iniziata prima del centrocampo, sul quale si posiziona lo specialista Conti. La conclusione del numero cinque è forte sul palo del portiere e trova l’angolo giusto per sbloccare il punteggio. Gli ospiti reagiscono rabbiosamente al goal subito e tentano di pareggiare con delle conclusioni dalla distanza non esageratamente insidiose. La più pericolosa è sicuramente quella di Alesi al 61’ che da dentro l’area non riesce a inquadrare la porta, nonostante si fosse ritrovato da solo dopo una mischia difensiva. Questi errori ospiti vengono subito puniti e al 63’ il Cagliari raddoppia. Incursione sulla fascia sinistra di Tramoni che tenta il cross e trova la mano larghissima di Alesi. Per l’arbitro non ci sono dubbi e viene assegnato il rigore per i rossoblù. Dal dischetto si presenta Desogus, il quale infila Desplanches con un destro deciso che entra dopo aver baciato il palo per il 2 a 0 sardo. Grande freddezza del cagliaritano, che non si innervosisce e piazza la sfera dove nessuno può arrivare.

I padroni di casa amministrano perfettamente il risultato e per praticamente tutto il secondo tempo non permettono ai rossoneri di avvicinarsi dalle parti di D’Aniello. Sul finale però la partita rischia di scivolare via dalle mani degli isolani. Nel primo minuto di recupero Manca, che aveva rilevato Yanken al 70’, pecca d’ingenuità e allontana il pallone nonostante fosse già ammonito. Secondo giallo inevitabile per il numero 9 che finisce anzitempo la gara. A una solo giro di lancette dalla fine il Milan accorcia le distanze con il goal di Rossi, che devia nella maniera giusta una conclusione velleitaria di Coubis battendo un D’Aniello incolpevole. Per fortuna la tragedia non si compie e al termine dei quattro minuti di recupero il direttore di gara decreta la fine del match.

Cagliari che ritrova i tre punti dopo lo scivolone di Bergamo con l’Atalanta e sale nono posto in classifica provvisorio, a sole quattro lunghezze dal Napoli secondo. Agostini può essere contento della prestazione dei suoi, che hanno ridotto al minimo gli errori e non hanno praticamente mai concesso grandi palle goal agli avversari. Il titolo di migliore in campo va probabilmente a Desogus, che sembra abbia ereditato la voglia di portarsi la squadra sulle spalle da Contini, ma un grande applauso va fatto anche a Palomba e Obert, oggi davvero invalicabili. La testa ora va alla sfida di Coppa Italia con l’Atalanta di mercoledì, con la voglia di vendicarsi dopo il k.o. subito nello scorso turno di campionato.

ANDREA SANNA

Lascia un Commento

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Per evitare spam automatico ti invitiamo a compilare il form correttamente.