Home » Canali » La Finestra sul Mondo » Cronache Cagliari Primavera - Cagliari - Torino 1-0
Cronache Cagliari Primavera - Cagliari - Torino 1-0

Cronache Cagliari Primavera - Cagliari - Torino 1-0

Il match è iniziato su ritmi abbastanza bassi, con le due squadre che tentavano di attaccare ma senza lasciare il fianco alla reazione avversaria. I primi squilli del match sono entrambi in rovesciata e vedono protagonista prima Desogus, che si coordina sul cross di Sulis al 3’ ma spedisce a lato, e poi con Baeten, che ottiene lo stesso risultato cinque minuti dopo.

Con il passare dei minuti i padroni di casa si fanno padroni del campo e vanno vicini al goal in più occasioni. La prima vede protagonista Tramoni che al 19’ riceve in area l’appoggio di Schirru ma calcia con troppa poca convinzione, rendendo la vita facile a Milan. Quattro minuti più tardi è la volta di Secci che, dopo aver scambiato al limite dell’area con il rientrante Delpupo, si allunga leggermente la palla non dando abbastanza forza al pallonetto che è messo in angolo dall’uscita dell’estremo difensore ospite. La terza e ultima occasione della prima frazione è al 40’ quando Desogus salta secco il diretto avversario e rientrando dal fondo lascia partire un destro che Milan è costretto a mettere in angolo.

La seconda metà di gara inizia immediatamente con un brivido per i padroni di casa quando Iovu devia il cross a mezza altezza dell’attaccante avversario direttamente sul palo della propria porta, sventando un’occasione chiave ma facendo rabbrividire i compagni.

Gli ospiti sembrano averne di più in avvio e vanno vicini al goal al minuto 55 quando il tiro di Baeten, deviato in modo velenoso da Iovu, si dirige verso la porta ma viene spedito in angolo da un super intervento di D’Aniello, sempre attento oggi quando chiamato in causa.

I rossoblù però non demordono ed è capitan Desogus ad avere sui piedi la palla del vantaggio quattro minuti più tardi quando ruba il possesso ad Anton a centrocampo e si invola da solo verso la porta avversaria, aprendo però troppo l’angolo una volta arrivato a tu per tu con Milan.

Il vantaggio però è solamente rimandato e al 70’ Luvumbo, entrato nel corso del secondo tempo al posto di Tramoni, riesce a beffare l’estremo difensore ospite con un tiro cross da fuori area che il forte vento rende incalcolabile, condannando Milan ad un errore nella presa fatale.

La risposta piemontese è abbastanza scarna e a cinque minuti dalla fine sono i sardi ad andare vicini al raddoppio con il potente tiro di Cavuoti da fuori area che si stampa sul palo ed esce, pareggiando anche il conto dei legni. Negli ultimi minuti i granata ci provano a trovare la parità ma senza successo e dopo quattro minuti di recupero l’arbitro decreta la fine dell’incontro.

Preziosissima vittoria per i rossoblù che riescono ad imporsi su una squadra motivata ed attenta grazie anche a quel po’ di fortuna che è necessaria quando le partite si mettono in questo modo. Per larghi tratti della gara il protagonista è stato il vento, con gli isolani che sono stati intelligenti a sfruttare questo fattore lanciando i propri velocisti e aspettandosi dall’avversario solo giocate palla a terra, come effettivamente è stato.

Oggi i migliori in campo, oltre all’autore del goal, sono stati i due terzini Sulis e Secci: il primo ha dato l’ennesima dimostrazione di quanto sia cresciuto e migliorato nell’ultimo anno grazie al minutaggio concessogli; il secondo ha messo in mostra tutto il suo ottimo potenziale, esibendosi in un’ottima prestazione di personalità e sacrificio come accaduto tutte le poche volte in cui gli è stata concessa un’occasione dal primo. Se queste sono le “seconde linee” dei rossoblù siamo in buonissime mani.

Agostini si gode l’ennesimo successo anche se da domani si torna a lavorare per preparare la trasferta di Napoli, fondamentale per continuare al meglio il finale di una stagione da sogno.

Andrea Sanna

 

 

Lascia un Commento

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Per evitare spam automatico ti invitiamo a compilare il form correttamente.