Home » Canali » La Finestra sul Mondo » Fantacalcio 2021/2022 - 12° Giornata
Fantacalcio 2021/2022 - 12° Giornata

Fantacalcio 2021/2022 - 12° Giornata

 

Consigli Fantacalcio 12° giornata

Di ritorno dagli impegni europei e con le valigie pronte per le chiamate delle nazionali, i protagonisti della Serie A scendono in campo questo weekend per la dodicesima giornata di campionato. Vediamo chi sono i campioni scelti dalla redazione di GP Report per farvi affrontare la pausa con il sorriso del vincente.

Portieri:

Reina (Lazio): L’esperto portiere spagnolo sta difendendo i pali della sua squadra con continuità quest’anno e la sua esperienza è fondamentale per guidare un reparto non eccellente in alcune occasioni. Nella stagione in corso, infatti, i biancocelesti hanno mantenuto la porta inviolata solo una volta in undici incontri e questo non giova ai fantallenatori che si sono voluti affidare all’ex Liverpool. Contro una squadra piccola come la Salernitana però, avendo anche il vantaggio di giocare in casa, le possibilità di un clean sheet sono molto superiori e crediamo che Pepe possa regalare finalmente un +1 a chi ha creduto in lui.

Musso (Atalanta): L’ex estremo difensore dell’Udinese si sta comportando molto bene tra le fila dei bergamaschi e le sue prestazioni sono sempre abbastanza solide. All’interno di una squadra così giovane e propositiva può solo migliorare e l’esperienza maturata in Europa farà solo bene alla sua crescita. La trasferta di Cagliari non sembra presentare grossi pericoli ed è molto probabile che, se si farà trovare pronto sulle poche folate dei sardi, possa portare a casa l’imbattibilità.

 

Difensori:

Bremer (Torino): Il centrale brasiliano è stata una delle sorprese della scorsa stagione, soprattutto in ottica fantacalcistica, e anche in questa prima parte si sta dimostrando un ottimo difensore da avere in rosa. L’intesa con i compagni di reparto granata aumenta di settimana in settimana e grazie a ciò i piemontesi sono tra i meno battuti del torneo. La partita con lo Spezia sembra parecchio abbordabile e chissà che non possa essere l’occasione giusta per dimostrare ancora una volta tutte le sue potenzialità offensive. 

Zappacosta (Atalanta): Il laterale atalantino è tornato a splendere nel nostro campionato, dopo l’infelice esperienza britannica, e sotto la guida di Gasperini è tornato a fare il ruolo che lo ha reso grande. In questo avvio di stagione ha collezionato un gol ed un assist ma basta guardare una qualsiasi partita della Dea per capire quanto la sua spinta offensiva sia costante nella manovra dei suoi. Contro i Cagliari avrà occasione di stare altissimo, vista la natura difensivista dei sardi, ed è probabile che un suo cross o un suo movimento tra le linee possa essere rivelarsi vincente.

Criscito (Genoa): Il capitano del Grifone è stato una miniera di bonus per coloro che hanno creduto in lui, dopo una passata stagione abbastanza in ombra, e in quest’avvio il suo nome è stato segnato tra i marcatori ben quattro volte. Nonostante ciò, la situazione dei suoi non è per niente idilliaca e anche il suo mister Ballardini non sente più così sicura la panchina. Contro l’Empoli è l’occasione giusta per cambiare passo e chissà che ciò non avvenga con un rigore piazzato nell’angolo giusto.

Molina (Udinese): Il terzino argentino è sicuramente la più grande delusione difensiva di questo inizio di campionato fantacalcistico visto che chiunque lo dava tra i game-changer del gioco ma così non è stato. Il suo bottino per ora ammonta ad appena un gol ed un assist e la sua media voto si è stabilizzata intorno alla sufficienza solo nell’ultimo periodo. Con una squadra aperta come il Sassuolo avrà l’occasione di riscattarsi e crediamo possa risultare un ottima spina nel fianco per gli esterni neroverdi. 

 

Centrocampisti: 

Milinkovic-savic (Lazio): Il sergente capitolino sta confermando tutto il suo valore in questa prima parte di stagione, anche in ottica fantacalcistica, e le sue prestazioni sono sempre di livello anche nelle partite più buie. La sua media voto lo rende un top de reparto e dal punto di vista dei bonus ha già raccolto tre gol e quattro assist. Contro la modesta Salernitana ci si aspetta una valutazione più che sufficiente dal serbo, che avrà sicuramente l’occasione di essere tra i protagonisti dell’incontro in fase offensiva.

Chiesa (Juventus): L’esterno italiano si è reso protagonista di ottime prestazioni in questo avvio di stagione e la sua intesa con i compagni di reparto migliora giornalmente. Nonostante ciò, dal punto di vista fantacalcistico non sta rendendo come ci si sarebbe aspettato e fino a questo momento ha portato a casa soltanto un gol e un assist. Nel match di sabato incontrerà la Fiorentina e potrebbe essere proprio questa l’occasione giusta per ingranare la marcia in fase realizzativa, con il tradizionale gol dell’ex.  

Diaz (Milan): Il centrocampista madrileno si è dovuto fermare per un mesetto a causa di un infortunio ed è tornato tra i titolari solo nell’ultimo impegno europeo dei rossoneri. Le sue condizioni sembrano buone e crediamo che voglia tornare subito protagonista per aiutare i suoi compagni, sofferenti per la sua mancanza specialmente in fase offensiva. L’occasione per farlo c’è, visto che domenica andrà in scena uno dei derby di Milano più incerti degli ultimi anni. Fare previsioni è abbastanza difficile ma quello su cui si può star certi è la volontà dello spagnolo di mettersi in mostra e fare bene per una squadra che con una vittoria può continuare a sognare la gloria. 

Zaniolo (Roma): Il gioiellino giallorosso non sta rendendo come si sperava e per ora crediamo sia la più grande delusione del fantacalcio per quanto riguarda i nomi top di reparto. Dopo l’ultima partita europea dei giallorossi, inoltre, è stato accusato dai propri tifosi di non giocare per la squadra ma per sé stesso. Una situazione tutt’altro che rosea per il talento scuola Inter che deve dimostrare di essere il campione che in tanti osannano. L’occasione giusta per reagire e tirar fuori il meglio di sé è la prossima gara contro il Venezia che, nonostante giochi un buon calcio, non può reggere il confronto dal punto di vista qualitativo. Da lui si pretende il primo bonus della sua stagione, per non diventare un pezzo pregiato da scambiare al più presto per i suoi possessori al fanta. 

Anguissa (Napoli): Il mediano camerunense è stato una piacevole sorpresa per Spalletti che in lui ha trovato una pedina utilissima nell’economia del centrocampo napoletano. La sua costanza di rendimento e la sua forza permettono di avere un ottimo filtro davanti alla difesa e il fatto di essere la squadra con meno reti subite ne è una conseguenza. Nonostante la sua applicazione prettamente difensiva, ha dimostrato di avere un buon tiro da fuori e chissà che, contro una squadra che si chiude bene come il Verona, non possa trovare l’angolo giusto per siglare la sua prima rete nel nostro torneo. 

 

Attaccanti:

Zapata (Atalanta): La massiccia punta colombiana è in un periodo di forma smagliante e la sua incidenza sotto porta risulta devastante per ogni difesa che incontra. Fino a questo momento ha già portato a casa sei goal, senza contare le reti in Champions League, ed è ormai il faro dell’attacco bergamasco, complice l’assenza del compagno Muriel. Contro il Cagliari potrebbe essere un minimo risparmiato ma siamo certi che sarà tra i protagonisti anche se sarà scelto a partita in corso. Se giocherà sarà difficile arginarlo, considerando che la difesa sarda concede tantissimo in questa stagione.

Abraham (Roma): L’attaccante inglese è stato accolto da grande campione al suo arrivo a Roma ma un avvio di campionato non troppo esaltante dal punto di vista realizzativo sta facendo scendere precipitosamente la sua considerazione da parte dei tifosi giallorossi. Il suo bottino in campionato ammonta a due gol e due assistenze, troppo poco per l’attaccante di riferimento di una squadra che lotta per le posizioni di testa della classifica. I malumori però sono solo all’inizio e già una buona prestazione contro un modesto Venezia potrebbe risanare parte delle crepe creatisi. Il bonus a fine partita risulta tassativo per il classe ’97 se vuole ritrovare una serenità che sarebbe utile a tutto l’ambiente giallorosso.

Belotti (Torino): Il capitano granata è stato assente per quasi tutta la prima parte della stagione ed è stato impiegato dal primo minuto in sole due occasioni. Nonostante le poche apparizioni, il Gallo ha trovato la via della rete già due volte e siamo sicuri che con il ritorno da titolare voglia subito aggiornare le sue statistiche. La trasferta contro lo Spezia non sembra particolarmente proibitiva e siamo certi che l’ex Palermo avrà la possibilità di tornare ad essere il protagonista con qualche occasione sottoporta.

Pinamonti (Empoli): L’attaccante scuola Inter sembra aver trovato l’ambiente giusto dove crescere e sotto la guida di Andreazzoli sta rendendo come mai prima d’ora nel nostro campionato. Sia l’atteggiamento che l’attitudine sono diversi rispetto alle scorse stagioni e le quattro reti in campionato sono la causa e il sintomo di questo suo buon umore. Il match contro i gli ex compagni del Genoa è fondamentale per il campionato dei suoi e crediamo che lui stesso possa essere tra i marcatori del match.

ANDREA SANNA

Lascia un Commento

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Per evitare spam automatico ti invitiamo a compilare il form correttamente.