Home » Canali » La Finestra sul Mondo » Fantacalcio 2021/2022 - 16° Giornata
Fantacalcio 2021/2022 - 16° Giornata

Fantacalcio 2021/2022 - 16° Giornata

La parola fermarsi non è contemplata nel dizionario del fantacalcio e per questo motivo già domani si ritorna in campo per il sedicesimo turno del campionato di Serie A. Vediamo quali sono state le scelte di GP Report per aiutarvi a districarvi al meglio nell’oceano di dubbi che si presenta dopo un turno infrasettimanale così intenso.

Portieri:

Maignan (Milan): Il portiere campione di Francia in carica sta facendo molto bene tra le fila dei rossoneri, che si sono sentiti privati di una grande risorsa quando il francese si è dovuto fermare per un mesetto. Il recupero sembra che sia andato alla grande e nell’ultimo match contro il Genoa il ventiseienne ha messo in pratica una grandiosa prestazione, portandosi a casa la porta inviolata. Il bis potrebbe arrivare già domani contro una squadra umile come la Salernitana, in un match casalingo che il diavolo ha l’imperativo di vincere.

Consigli (Sassuolo): L’esperto portiere neroverde non è più la macchina da imbattibilità che era un tempo e in questa stagione ha racimolato appena un clean sheet. Le sue prestazioni si mantengono comunque su buoni livelli e resta un buon estremo difensore per chi gioca con il modificatore. Il match di domenica parrebbe l’occasione giusta per tornare a far sorridere i propri fantallenatori, visto che sfiderà uno Spezia che possiede il terzo peggior attacco del campionato ed è in un periodo nero. Se non arriverà l’imbattibilità, siamo convinti che prenderà al massimo un goal.

 

Difensori:

Kalulu (Milan): Il giovanissimo difensore rossonero si sta ambientando bene nello scacchiere di Pioli, che gli sta concedendo sempre più spazio, e le sue prestazioni migliorano di giornata in giornata. Basti pensare che nelle 9 presenze di questo inizio la sua valutazione è scesa sotto la sufficienza una sola volta. Contro la Salernitana ci si aspetta una gara solida e con una buona valutazione a fine partita, con la speranza di vedere il classe 2000 trovare il suo secondo bonus in campionato.

De Ligt (Juventus): Il talento olandese è alla sua terza stagione nel nostro torneo e le sue capacità sono ormai conosciute a tutti. Nonostante la giovane età, classe ’99, si comporta già da veterano nel nostro campionato e la tranquillità con cui svolge il suo ruolo al centro della difesa è ammirevole. Dal punto di vista del rendimento, solo due volte e sceso sotto la sufficienza, portando a casa un goal fino a qui. Domenica notte sarà avversario di un Genoa mutilato dal punto di vista offensivo e per questo siamo molto fiduciosi che possa essere un match tranquillissimo per l’ex Ajax.

Biraghi (Fiorentina): Il terzino viola non sta svolgendo una grande stagione, visto e considerato quanto bene ha fatto nelle passate annate dove i suoi goal ma soprattutto i suoi assist facevano impazzire tutti coloro che ci puntavano per comporre la propria retroguardia. In quest’annata non è mai riuscito ad assistere i compagni in modo vincente e il suo unico bonus maturato è stato un calcio di rigore battuto non si sa ancora per quale motivo. Contro il Bologna ci si aspetta una partita spumeggiante e speriamo possa essere lo scenario giusto per far tornare al bonus l’ex Inter.

Luperto (Empoli): Il centrale scuola Napoli si sta comportando abbastanza bene tra le fila dei toscani che, soprattutto nelle ultime uscite, stanno esprimendo un ottimo calcio. Le sue prestazioni sono state abbastanza altalenanti fino a questo momento ma quando è in giornata riesce ad essere davvero un’arma in più per i suoi. Lunedì dovrà vedersela con l’Udinese tra le mura amiche, con la speranza di incanalare il secondo assist consecutivo dopo quello fatto in settimana con il Torino.

 

Centrocampisti:

Diaz (Milan): Nonostante sia uno dei centrocampisti con più presenze nei nostri consigli, il gioiellino del Milan non sta brillando allo stesso modo di come ha fatto ad inizio anno, complice l’infortunio che gli ha fatto saltare quasi tutto ottobre. Nelle ultime uscite sembra essersi riavvicinato a quei livelli e nell’ultimo match contro il Genoa è tornato a trovare un bonus grazie all’assist vincente per la doppietta di Messias. Sabato ad attenderlo ci sarà la Salernitana, in un match che sembra la perfetta pista di lancio per farlo tornare a volare come ci ha fatto vedere ad inizio anno.

Frattesi (Sassuolo): Il giovane centrocampista italiano si sta rendendo protagonista di un’ottima stagione d’esordio grazie a delle prestazioni caratterizzate soprattutto dalla proverbiale “fame” che si affibbia ai giovani che hanno tutte le intenzioni di dimostrare il proprio valore. L’ex Monza ne è l’esempio perfetto e in appena quindici presenze è già riuscito a trovare la via della rete per ben 3 volte. Il suo momento magico sembra difficile da interrompere, tantomeno domenica contro un avversario in crisi come lo Spezia. Da lui ci si aspetta una buona valutazione, nella speranza che si sblocchi anche dal punto di vista delle assistenze.

Bonaventura (Fiorentina): L’esperto centrocampista marchigiano sta svolgendo una buona stagione tra le file dei viola che lo hanno portato a raccogliere un gol e due assist fino a questo momento. Nell’ultima uscita soprattutto, ha dato prova di essere ancora un game changer se messo nelle condizioni di far bene e con un momento di forma così sarebbe difficile lasciarlo fuori. La sfida di domenica non sarà semplice, viste le buone prestazioni del Bologna nell’ultimo periodo, ma siamo fiduciosi nel fatto che Jack possa risultare fondamentale in un incontro equilibrato come si prospetta alla vigilia.

Perisic (Inter): L’esterno croato ha superato ogni più rosea aspettativa in fatto di rendimento, visto che a inizio anno veniva considerato un semi-titolare che si sarebbe alternato con Di Marco mentre ora è uno degli elementi più di valore dell’intera squadra. Il suo periodo di forma è straordinario e i numeri parlano per lui visti i tre goal e un assist portati a casa fino ad ora insieme ad un’ottima fantamedia del 7.08. Contro la Roma non sarà un match semplice ma se l’ex Bayern Monaco giocherà come ci ha abituato siamo sicuri che le possibilità di vittoria dei nerazzurri saliranno in modo esponenziale.

Bandinelli (Empoli): Il centrocampista classe ’95 non sta sfigurando nella massima serie, nonostante sia la sua prima esperienza a questi livelli. In questa prima parte di stagione è riuscito a siglare ben due goal e un assist per gli audaci che se lo sono accaparrato in sede d’asta e la sua media risulta abbastanza onesta per un centrocampista di ultima fascia come lui. Il posticipo contro l’Udinese risulta nelle possibilità dei toscani e siamo sicuri che l’ex Sassuolo possa portare a casa una buona valutazione a fine match, con la possibilità di un inserimento vincente sempre dietro l’angolo.

 

Attaccanti:

Leao (Milan): Il talento portoghese era partito benissimo in questa stagione ma nelle ultime giornate ha un po’ perso quell’incisività che lo aveva caratterizzato, riportando in auge tutte le critiche, comprensibili, mosse al suo indirizzo sul fatto di essere troppo altalenante. Il bonus per lui manca da più di un mese e i suoi fantallenatori iniziano a interrogarsi se tenerlo in squadra o usarlo come pregiata moneta di scambio. Il match contro la Salernitana potrebbe farli virare sulla prima scelta, visto che non c’è passerella migliore della sfida con la peggiore difesa del campionato per tornare a fare bene e impressionare tutti come fatto ad inizio anno.

Dzeko (Inter): Il bosniaco si sta trovando benissimo tra le fila dei nerazzurri e, nonostante gli anni non si fermino, lui sembra sempre un giovincello nel pieno della sua carriera. I sette gol e un assist portati a casa fino ad ora ne sono una prova anche se fatti tutti nella prima parte della stagione. Il bonus per lui, in campionato almeno, manca dalla sfida con la Juventus di fine ottobre e questo risulta essere un periodo di astinenza parecchio lungo per un bomber del suo calibro. L’incontro con la Roma non sarà assolutamente semplice, sia sul piano tattico che su quello emotivo per lui, ma proprio contro la sua ex squadra potrebbe tornare a segnare e a riprendere l’ottima forma che ci aveva fatto vedere nelle prime uscite.

Scamacca (Sassuolo): La giovane punta italiana sembra aver trovato la sua dimensione in Emilia e nell’ultimo periodo sta riuscendo a segnare in ogni modo possibile e con una frequenza impressionante. Dei cinque goal totali siglati in questa stagione, tre sono stati messi a segno nelle ultime tre partite e questo fa intendere lo splendido momento di forma in cui si trova il classe ’99. Il prossimo match contro lo Spezia si prospetta abbastanza abbordabile e siamo fiduciosi che il suo filotto di marcature non si interromperà in Liguria.

Beto (Udinese): La massiccia punta portoghese si sta rivelando essere l’ennesima scommessa vinta da parte del presidente Pozzo, che è riuscito a scovarlo in una squadra di mezza classifica portoghese, e il suo momento di forma è a dir poco splendido. Nelle ultime nove partite ha gonfiato la rete ben sei volte e non sembra volersi fermare qui, vista la doppietta nell’ultimo turno contro la Lazio. Il match con l’Empoli si prospetta una sfida alla pari ma siamo convinti che il ventitreenne possa mettere la propria firma sul match, complice la non eccellenza della retroguardia avversaria.

ANDREA SANNA

Lascia un Commento

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Per evitare spam automatico ti invitiamo a compilare il form correttamente.