Home » Canali » La Finestra sul Mondo » Fantacalcio 2021/2022 - 5° Giornata
Fantacalcio 2021/2022 - 5° Giornata

Fantacalcio 2021/2022 - 5° Giornata

Neanche il tempo di archiviare la quarta giornata di campionato che la Serie A torna già in campo stasera per il quinto turno nel primo infrasettimanale della stagione. Vediamo chi sono i fantastici 14 scelti dalla redazione di GP Report per aiutarvi a vincere in quest’appuntamento reso sempre difficile dai tanti turnover adottati dagli allenatori.

 

Portieri:

Maignan (Milan): Portierone arrivato in estate dal Lille campione di Francia che si sta rendendo protagonista di prestazioni sempre più affascinanti. Nelle prime quattro uscite ha già portato a casa due porte inviolate e per ora chi ha speso tanto per averlo in squadra sta venendo ripagato. Contro il Venezia sembrerebbe una partita semplice e crediamo possa portare a tre il suo bottino provvisorio di clean sheet proprio in questa uscita.

Montipò (Verona): Giovane portiere che abbiamo imparato a conoscere nella scorsa stagione tra le fila del Benevento e che quest’anno ha una seconda possibilità nella massima serie all’Hellas Verona. Nonostante lo scorso anno fosse parte della difesa più colpita del campionato si sono intraviste buone qualità in lui e in una squadra più organizzata come quella veneta può essere una rivelazione. È anche vero che i gialloblù non sono più quelli di Juric, quasi a citare i Club Dogo, ma contro la Salernitana possono fare una buona prova difensiva contro la squadra meno prolifica del torneo fino a questo momento.

 

Difensori:

Zappacosta (Atalanta): Esterno difensivo tra i più validi del nostro campionato che è rinato lo scorso anno a Genova prima di tornare dove ha iniziato la sua avventura nella massima serie. Il modo in cui riesce ad essere sempre presente nella manovra offensiva nonostante sia un difensore è impressionante e in una squadra come quella bergamasca sappiamo quanto gli esterni possono essere chiave per vincere le partite. Quest’anno è ancora a digiuno di bonus ma il match contro il Sassuolo che lo attende può avere le caratteristiche giuste per aggiornare il suo punteggio e far gioire chi si è svenato per lui all’asta.

Lykogiannis (Cagliari): Terzino greco prettamente difensivo ma con un piede davvero valido sia in fase di assistenza che quando va a concludere. Lo scorso anno è stato il più fruttuoso per lui con ben 4 gol all’attivo che lo hanno reso uno dei protagonisti della salvezza rossoblù. Quest’anno però ha trovato da subito competizione con Dalbert, almeno nel 3-5-2 di Semplici, ma dalla scorsa partita sembra che la coesistenza tra i due sia possibile visto il cambio modulo. Contro l’Empoli la posta in gioco è alta e pensiamo possa essere lui uno dei protagonisti in fase realizzativa con un bel cross calibrato, o una punizione delle sue.

Hernandez (Milan): Il terzino sinistro migliore in Serie A, e forse al mondo in questo momento, che lo scorso anno è stato uno degli attaccanti aggiunti della fantastica stagione rossonera. In questo avvio però è stato il grande assente raccogliendo appena un assist in quattro partite per chi ha investito un capitale su di lui. L’incontro con il Venezia sembra la chance giusta per spingersi un po’ più in avanti e far rivedere il magico Theo che ha tanto affascinato durante le scorse stagioni.

Gagliolo (Salernitana): Difensore ex Parma dotato di buona propensione offensiva specialmente su calcio piazzato. La sua squadra è partita malissimo quest’anno e per ora detiene la peggior difesa con ben 12 gol subiti in appena 4 uscite. Tutto ciò potrebbe un minimo migliorare nell’appuntamento casalingo con il Verona e chissà che l’Arechi non porti bene al classe ’90 facendogli trovare la sua prima rete in stagione.

 

Centrocampisti:

Diaz (Milan): Centrocampista spagnolo in prestito dal Real Madrid che è entrato immediatamente nel cuore dei tifosi rossoneri grazie alle sue ottime giocate. Il suo inizio di stagione è stato buono e in quattro uscite ha già raccolto 1 gol e 1 un assist. La sua costanza è palpabile e crediamo che possa continuare su questa via anche nel prossimo appuntamento con il Venezia. Da lui ci si aspetta qualche goloso bonus in una partita che sembra tutto fuorché equilibrata, almeno sulla carta.

Ruiz (Napoli): Mediano spagnolo ormai ambientato alla perfezione nel nostro campionato e che è diventato subito uno dei pilastri dei partenopei. Lo scorso anno ha faticato un po’ a dare continuità alle sue prestazioni ma quando è stato bene c’è stato poco da fare per gli avversari. Nell’ultima partita con l’Udinese si è reso protagonista di ottime giocate trovando un assist e colpendo un palo da distanza consistente. Contro la Sampdoria ci si aspetta una partita giocata a viso aperto da entrambe le squadre e crediamo che lui possa rendersi pericoloso durante i novanta minuti, soprattutto con le sue conclusioni da fuori area.

Marin (Cagliari): Mezz’ala rumena arrivata lo scorso anno in Sardegna che si sta rivelando una delle poche sorprese felici tra i rossoblù. Il suo miglioramento è evidente e le sue prestazioni crescono di giornata in giornata. Nell’ultima uscita ha incantato tutti con un assist al bacio per Joao Pedro e siamo fiduciosi nel fatto che possa ripetersi contro l’Empoli. Il match con i toscani è fondamentale per il cammino degli isolani e toccherà a lui fare da collante perfetto tra il centrocampo e l’attacco rossoblù.

Calhanoglu (Inter): Trequartista turco dotato di gran classe che durante quest’estate ha fatto il salto della sponda da una parte all’altra dell’idroscalo. Il suo esordio con i nerazzurri è stato magico con il suo biglietto da visita che recitava un gol e un assist nei primi 14 minuti di stagione. Le sue prestazioni da allora sono un po’ calate ma probabilmente il talento si è solo assopito in attesa di riesplodere alla prima occasione utile. Contro la Fiorentina non sarà un match semplice ma l’ex Milan, che ha riposato nella scorsa con il Bologna, può essere la chiave per portare a casa i tre punti in un campo così difficile.

Barak (Verona): Tuttofare del centrocampo scaligero che ormai ha acquisito un bel po’ di esperienza nel nostro campionato. Le sue doti offensive sono considerevoli e sa far molto male quando si spinge nei pressi della porta avversaria. Se si ha bisogno di conferme basti chiedere alla Roma nello scorso turno che si è vista infilare proprio dall’ex Udinese. Il prossimo match sembra molto più abbordabile, contro la Salernitana, e confidiamo nel fatto che il suo periodo di forma sia appena cominciato e non voglia arrestarsi subito, soprattutto in zona bonus.

 

Attaccanti:

Pedro (Lazio): Ala spagnola di livello internazionale che nella sua carriera ha già conquistato tanti trofei, oltre che tanti tifosi. Per far si che succeda questo anche in Italia ha però bisogno di cambiare rotta visto che quest’inizio di campionato non è stato al livello dei tanti disputati in passato. La mancanza di bonus alla quarta giornata inizia a spazientire un po’ i suoi fantallenatori che però potranno, a parer nostro, ricredersi dopo questo infrasettimanale. Il match con il Torino, infatti, può essere la svolta per l’ex Barcellona che avrà la possibilità di muoversi bene tra le linee per sfoderare tutte le sue indiscutibili qualità.

Kean (Juventus): Il golden boy acquistato per sostituire Ronaldo non è ancora riuscito ad imporsi nelle gerarchie di Allegri, complice anche un grande inizio di stagione del diretto concorrente Morata. Nonostante ciò, le premesse per far bene ci sono tutte e in una squadra organizzata come la Juventus può crescere in tranquillità dimostrando tutto il suo potenziale. In questo turno dovrebbe partire dall’inizio e siamo fiduciosi nel fatto che voglia mettere in chiaro la sua presenza nella corsa ad una maglia da titolare fisso contro un avversario, lo Spezia, perfetto per impressionare gli scettici.

Insigne (Napoli): Ala napoletana doc che ormai è una sicurezza per quanto riguarda la zona bonus. Anche quest’anno è partito bene trovando un gol e un assist, che sarebbero stati due gol se solo Osimhen non si fosse fatto ingolosire durante la scorsa uscita toccando il pallone sulla linea. Contro la Sampdoria si prospetta un match difficile e crediamo che il tiro da fuori a giro, ormai suo marchio di fabbrica, possa essere una delle papabili soluzioni per sbloccarlo. Da lui ci si aspettano bonus in questa giornata, che siano da calcio piazzato o durante azione diretta.

Simeone (Verona): Punta ex Cagliari reduce da una stagione da cancellare dalla memoria e pronta a redimersi con i nuovi colori che indossa. Il suo arrivo a Verona sarebbe dovuto essere meno burrascoso e si sarebbe dovuto legare indissolubilmente alla presenza di Di Francesco che però ha già terminato la sua avventura scaligera. Nonostante ciò, nella prima uscita con il nuovo allenatore ha dato segnali di miglioramento e siamo sicuri voglia lottare con le unghie e con i denti per ritagliarsi un posto fisso in squadra. Contro la Salernitana sarà un match abbordabile e il perfetto scenario per la rinascita del Cholito dopo tante delusioni che hanno abbassato le aspettative generali nei suoi confronti.

ANDREA SANNA

Lascia un Commento

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Per evitare spam automatico ti invitiamo a compilare il form correttamente.