Home » Canali » La Finestra sul Mondo » Fantacalcio 2021/2022 - 8° Giornata

Fantacalcio 2021/2022 - 8° Giornata

Dopo una sempre fastidiosa pausa per le nazionali, torna in campo la Serie A e con lei il fantacalcio per l’ottava giornata di questa stagione. Vediamo insieme chi sono i nomi selezionati dalla redazione di GP Report per questo ritorno tanto atteso dai fantallenatori.

Portieri:

Meret (Napoli): L’estremo difensore italiano non ha disputato tante gare in questo avvio di campionato a discapito di un Ospina in ottima forma. Il ritorno dalla nazionale in ritardo di quest’ultimo darà la possibilità all’ex Udinese di mettersi in mostra e riconquistare un po’ di punti nell’ideale indice di gradimento di Spalletti. Con il Torino non si prospetta un match troppo complicato e crediamo che possa mantenere la sua porta inviolata in questa occasione.

Terracciano (Fiorentina): Il secondo portiere viola sta avendo parecchio spazio in questo avvio, complici i problemi fisici di Dragowski, e sarà sicuro del posto per almeno un mese visto l’infortunio del suo diretto concorrente. Le sue prestazioni sono abbastanza positive e in quasi tutte le occasioni si rende protagonista di parate di ottimo livello. Con il Venezia avrà l’occasione di far bene e crediamo possa strappare anche un’imbattibilità.

 

Difensori:

Tomori (Milan): Il giovane centrale inglese si è conquistato il cuore dei tifosi rossoneri a colpi di tackle e grandi prestazioni. Il suo apporto alla difesa milanista è fondamentale e in pochi mesi è diventato imprescindibile per Pioli. Contro il Torino non sarà un match troppo proibitivo e crediamo possa ricevere un’ottima valutazione a fine gara, se si terrà sui livelli mostrati fino ad ora.

Maehle (Atalanta): Il terzino danese ha deluso le grandi aspettative formatisi su di lui dopo un ottimo europeo con la sua nazionale. Nonostante questo iniziale passo falso, avrà l’occasione di riscattarsi viste le lunghe assenze degli altri esterni atalantini fermi per infortunio. Chissà che questa tranquillità non sia l’antidoto perfetto per farlo tornare a splendere. Contro l’Empoli avrà parecchi spazi e confidiamo possa trovare il suo primo bonus stagionale.

Dumfries (Inter): L’esterno olandese ha avuto un buon inizio nel nostro campionato e per ora non ha fatto rimpiangere più di tanto la partenza di un top player come Hakimi. Nonostante ciò, Inzaghi lo sta dosando e lo ha tenuto sempre in competizione con i compagni di reparto in questo avvio, magari proprio per spronarlo e tenerlo sull’attenti. Contro la Lazio non sarà una passeggiata ma gli esterni biancocelesti hanno iniziato davvero male e potrebbero subire le caratteristiche fisiche e tecniche dell’ex PSV.

Theate (Bologna): Il giovane rivelazione di questa prima parte di stagione possiede dei numeri impressionanti per aver fatto il suo esordio solo qualche settimana fa. Due gol e un assist sono un bottino stratosferico per chi ha calcato il terreno di gioco per appena 151 minuti in questo avvio. Contro l’Udinese potrà fare bene e confermarsi ancora di più nelle preferenze del suo mister.

 

Centrocampisti:

Bonaventura (Fiorentina): Il tuttofare per eccellenza del nostro campionato è partito benissimo in questa stagione e sta ottenendo delle valutazioni davvero considerevoli. Un punteggio medio di 6,64 al fantacalcio non è per nulla da buttare per un giocatore di una squadra media come la sua e chi lo ha acquistato quest’anno sta facendo festa in questo avvio. Contro il Venezia può rendersi ancora pericoloso sia in fase realizzativa che per quanto riguarda le assistenze.

Candreva (Sampdoria): L’ala italiana è in un momento di forma pazzesco ed è grazie a lui se la Sampdoria non è affossata totalmente in questo avvio parecchio sottotono. Le sue prestazioni per ora bastano a tenere a galla i suoi e siamo certi vorrà essere così fondamentale per tutto il tempo possibile, fino ad un inevitabile calo dovuto anche e soprattutto all’età. Per ora questo momento sembra ancora lontano e contro un Cagliari così brutto può sicuramente allungare la sua striscia positiva per almeno un’altra giornata.

Diaz (Milan): Il gioiellino rossonero sta facendo impazzire la sua tifoseria che ormai lo considera già uno di casa in quel di Milano. Le sue prestazioni sono state ottime in questo avvio e la sua incidenza in zona gol è davvero notevole e pesante considerando che è approdato in Italia solo un anno fa. I suoi tre gol e un assist sono stati parecchio d’aiuto ad un Milan con il reparto offensivo decimato e contro il Verona non ci si aspetta una battuta d’arresto, almeno sulla carta. Confidiamo che si faccia annotare tra i protagonisti delle reti a fine partita, più probabilmente nella sezione assist.

Veretout (Roma): Il centrocampista francese è uno dei top di reparto per quanto riguarda il nostro campionato e si è rivelato, già a partire dalla scorsa stagione, uno dei più talentuosi del reparto giallorosso. La sua pericolosità è spaventosa, contando che batte anche i rigori, e nelle prime sette partite della stagione ha portato a casa già quattro reti e tre assistenze. Contro la Juventus sarà un match parecchio difficile ma crediamo che uno dei protagonisti del match possa essere proprio l’ex Fiorentina, vista anche la differenza di rendimento che sta avendo con i centrocampisti avversari.

Maggiore (Spezia): Il centrocampista ligure è uno dei nomi più interessanti della formazione di Thiago Motta e nonostante la giovane età non sembra neanche più una novità del nostro campionato. Il suo rendimento è stato abbastanza buono in questo avvio e le cose possono ancora migliorare. Nel match interno contro la Salernitana può essere tra i protagonisti e non escludiamo che possa anche trovare la prima marcatura di questa stagione, dopo i due assist già portati a casa finora.

 

Attaccanti:

Berardi (Sassuolo): Il capitano neroverde sta tornando ai livelli a cui ci ha abituato dopo un inizio parecchio sottotono per i suoi standard. Nelle ultime tre partite infatti ha sempre trovato la via della rete ed è riuscito a segnare, anche se su rigore, anche nella "finalina" della Nation League con l’Italia. Contro il Genoa si prospetta un match abbordabile e siamo fiduciosi del fatto che Mimmo possa risollevare la classifica del Sassuolo che per ora non brilla particolarmente, con un quantitativo di gol fatti esageratamente sottotono per i livelli soliti dei neroverdi.

Vlahovic (Fiorentina): La punta serba ha iniziato alla grande la stagione ed è anche grazie al suo apporto che la Fiorentina ricopre una posizione di classifica così buona. I quattro gol e un assist raccolti fino ad ora sono la prova del suo peso specifico nella formazione viola ed è anche grazie a questi numeri che sta venendo notato dai top club europei. Questo fattore potrebbe non essere positivo per il suo rendimento ma confidiamo nel fatto che contro un Venezia che concede così tanto possa comunque fare molto bene. Da lui ci si aspetta almeno un gol in una delle partite che parrebbero più semplici all’interno della stagione.

Leao (Milan): L’ala portoghese si è resa protagonista di un ottimo avvio di stagione e il peso di reggere in piedi l’attacco rossonero insieme a Rebic non sembra gravargli più di tanto. Fino a questo momento ha già raccolto ben tre gol e i suoi numeri potrebbero aumentare considerevolmente con un pizzico di fortuna in più. Nelle prime gare ha mostrato una classe sopraffina e giocate da grande campione che spesso avrebbero meritato una sorte migliore. Contro il Verona può continuare su questa via e dimostrare definitivamente la sua caratura, forse ancora non del tutto mostrata agli appassionati del nostro campionato a causa di una discontinuità al limite del fastidioso.

Keità (Cagliari): L’attaccante senegalese arrivato in estate è in fase di miglioramento e si sta ambientando bene con i suoi compagni, specialmente con il suo collega di reparto Joao Pedro. Nell’ultimo match contro il Venezia è andato pure a segno e dalla sua esultanza sembra intenzionato a dare tutto per risollevare la sua carriera e la situazione di classifica disastrosa del Cagliari. Contro la Sampdoria sarà un match speciale per lui, visti i suoi precedenti in blucerchiato, e siamo certi che potrà essere una vera spina nel fianco nella difesa di D’Aversa.

 

ANDREA SANNA

Lascia un Commento

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Per evitare spam automatico ti invitiamo a compilare il form correttamente.