Home » Canali » La Finestra sul Mondo » Fantacalcio 2021/22 - 18° Giornata
Fantacalcio 2021/22 - 18° Giornata

Fantacalcio 2021/22 - 18° Giornata

 

Una volta messe in archivio le fatiche di Coppa Italia, la Serie A torna in campo con gli appuntamenti valevoli per la 18° giornata. Insieme ad essa ci sarà il fantacalcio e dove c’è fantacalcio ci sono i consigli di GP Report! Vediamo chi saranno i fortunati che crediamo brilleranno in questo weekend calcistico.

Portieri:

Handanovic (Inter): Il veterano sloveno sta guidando benissimo la seconda miglior difesa del torneo ed è anche grazie a qualche sua parata chiave che i nerazzurri si trovano in testa alla classifica. Lui, in quanto capitano, è sicuramente uno dei più motivati a continuare a far bene e siamo certi che si impegnerà al massimo per raggiungere l’obiettivo. Il primo passo è la trasferta di Salerno di stanotte, che si potrebbe rivelare una tappa abbastanza in discesa in cui crediamo che l’ex Udinese possa mantenere la porta inviolata.

Vicario (Empoli): Il giovane portierino in prestito dal Cagliari sta svolgendo un’ottima stagione tra le fila dei toscani, trovando quella continuità di prestazioni e quel minutaggio utilissimi alla sua crescita. Le sue parate sono uno degli elementi fondanti della grande stagione empolese che, nonostante un organico non di prima scelta, sta disputando sempre partite di cuore e concentrazione. La trasferta ligure per affronterà lo Spezia di questa settimana non sembra un ostacolo tale da fermare questa striscia positiva e pensiamo che il classe ‘96 possa terminare la partita senza aver preso neanche una rete, vista la penuria di prestazioni mostrata dai bianchi nelle ultime uscite.

 

Difensori:

Skriniar (Inter): Il gioiellino difensivo nerazzurro sta portando avanti l’ennesima grande stagione e si sta dimostrando ancora una volta uno dei più forti nel suo ruolo dell’intero campionato. La sua sicurezza e l’intesa consolidata con gli altri due compagni di reparto risultano caratteristiche devastanti per ogni attaccante avversario che con loro di fronte difficilmente riesce a passare. Negli ultimi tempi poi, sta affinando la sua incidenza in fase offensiva che gli ha fruttato già due gol nel nostro campionato. Contro la Salernitana non dovrebbe essere difficile gestire le avanzate granata e chissà che non possa trovare la deviazione giusta su calcio piazzato per regalare l’ennesima gioia ai già tanti estimatori che se lo tengono stretto al fantacalcio.

Cuadrado (Juventus): L’esterno colombiano sta riuscendo a giocare un po’ più avanzato in questa stagione, nonostante spesso gli venga comunque chiesto di arretrare sulla linea dei difensori, e grazie a questo sta ricordando a tutti perché un tempo giocava sempre in attacco. Le sue caratteristiche tecniche sono di livello davvero elevato ed è un peccato che possa metterle in mostra in poche occasioni, visto che spesso è chiamato a fare entrambe le fasi. Contro il Bologna sembra che Allegri lo voglia liberare dal peso difensivo in modo da lasciarlo più libero di esprimersi e per questo pensiamo che possa essere una delle armi segrete dei bianconeri nel match. Anche se non dovesse arrivare il bonus, crediamo possa prendere un’ottima valutazione in chiave modificatore.

Hernandez (Milan): Il terzino francese non sta vivendo la sua miglior stagione tra le fila rossonere, soprattutto in fase realizzativa, e sembra che anche lui stia subendo in calo delle prestazioni che sta avendo il resto della squadra. Dopo un inizio strabiliante i rossoneri stanno leggermente abbassando i ritmi e devono riprendersi in fretta per non perdere contatto dalla vetta, ora occupata da un Inter in versione schiacciasassi. Per farlo devono aggiudicarsi il match chiave contro la diretta concorrente Napoli, anch’essa in profonda crisi, con una partita ordinata e di gran classe. Per questo motivo ci affidiamo a Theo, che nelle partite importanti può sempre essere l’ago della bilancia con le sue azioni in velocità da grande campione.

Bellanova (Cagliari): Il giovane esterno rossoblù si sta comportando davvero bene nello scacchiere di Mazzarri, nonostante la stagione disastrosa che sta vivendo la sua squadra, e più passa il tempo e più cresce l’intensità delle sue prestazioni. La sua voglia di dimostrare qualcosa lo rende davvero interessante e potrebbe essere lui uno dei mattatori del secondo successo dei sardi in questo campionato. Per questo contro l’Udinese sarebbe il caso di rischiarlo, visto che è esentato dal dover difendere e può concentrarsi soprattutto sulla fase offensiva, dove il bonus è sempre dietro l’angolo.

 

Centrocampisti:

Bajrami (Empoli): Il fantasista albanese sta ritrovando un po’ di continuità in quest’ultimo periodo, dopo una prima parte di campionato passata stranamente in panchina viste le sue qualità. Nel corso del suo campionato ha già messo a segno tre reti e due assist e siamo fortemente convinti che non voglia fermarsi qui. Il match contro lo Spezia sembra una bella occasione per mettersi in mostra e, se dovesse partire dal primo minuto come sembrerebbe, potrebbe essere la partita della definitiva consacrazione a titolare. Siamo convinti che se partirà dal primo, o se gli verrà dato abbastanza tempo per esprimersi, anche a partita in corso possa portare a casa una valutazione più che positiva.

Zaccagni (Lazio): L’ex trequartista veronese ha avuto un avvio travagliato nelle fila dei biancocelesti, a causa di qualche infortunio e di un minutaggio davvero risicato, ma nell’ultimo periodo sta finalmente trovando lo spazio giusto per mettersi in mostra. Nell’ultimo match è riuscito anche ad infilare il portiere avversario, nonostante il risultato negativo per la squadra, e siamo certi che voglia continuare su questo trend. Contro il Genoa si prospetta un match abbordabile e, vista la possibile assenza di Immobile, può essere lui il trascinatore degli uomini di Sarri.

Bernardeschi (Juventus): L’esterno bianconero è stato spesso bistrattato nel corso degli anni ma dopo un europeo giocato a buoni livelli sta ottenendo una maggiore considerazione anche nella squadra di Allegri. Le sue partite sono molto più umili rispetto a prima e sta limitando di molto il suo estro da one-man team che lo ha condizionato nell’inizio della sua avventura bianconera, e anche prima. In questo campionato è ancora a secco di goal e siamo certi voglia porre rimedio a questo dato prima di subito. La trasferta di Bologna non sarà semplice, visto il momento parecchio negativo che sta vivendo la squadra piemontese, ma crediamo che possa avere gli spazi giusti per far male agli avversari.

Saponara (Fiorentina): Il talento italiano sta trovando un po’ di continuità, dopo un inizio fatto di pochi minuti e tante partenze dalla panchina, e i risultati di questa fiducia si vedono. Partite sempre più solide e colpi di genio da vero fuoriclasse stanno facendo rivalutare l’ex Spezia agli occhi di tutti e per questo probabilmente Italiano ha deciso di premiarlo facendolo partire dal primo nella sfida casalinga contro il Sassuolo. Dovendo giocare probabilmente come ala d’attacco avrà la possibilità di offendere una squadra che non possiede certo una difesa invalicabile. Per questo crediamo che anche se la partita sarà equilibrata, Riccardo potrà farsi notare con qualche giocata difficile, portando a casa nel frattempo qualche delizioso bonus.

Thorsby (Sampdoria): Il massiccio centrocampista blucerchiato sta migliorando parecchio a livello di prestazioni, dopo un avvio difficile che ha visto i suoi tenere ritmi da retrocessione salvo poi migliorare un minimo. La vittoria nel derby di settimana scorsa avrà elettrizzato l’ambiente, che ora non vuole sprecare quella foga ma incanalarla per continuare il più possibile il momento positivo. Per fare ciò c’è da battere il Venezia in un match che vale tantissimo nella corsa salvezza, e l’impegno del norvegese non mancherà di certo. Inoltre, attenzione alla palle inattive dove l’ex Heerenveen può essere letale.

 

Attaccanti:

Zapata (Atalanta): La punta colombiana è nel pieno di una stagione da paura e la sua condizione fisico atletica risulta incomparabile con chiunque altro all’interno del torneo. Il fatto che possa contare su una forza simile senza però essere troppo limitato nei movimenti lo rendono una macchina da guerra perfetta in un complesso ben oliato come quello atalantino. Contro una Roma decisamente in momento più no che si le possibilità di vittoria sono alte e l’ex Napoli può fare davvero bene. Crediamo che la retroguardia giallorossa non abbia i mezzi per fermarlo e per questo a fine partita ci aspettiamo un +3 al fianco della sua valutazione.

Sanchez (Inter): Il cileno è reduce dalla grande prestazione messa in pratica con il Cagliari e Simone Inzaghi sembra volergli concedere altro spazio nella gara contro la Salernitana di questo weekend. Le sue qualità tecniche sono indiscutibili e una formazione umile e con la testa altrove come quella campana potrebbe soffrire parecchio l’estro dell’ex Arsenal. Per questo motivo ci aspettiamo una grande partita, con dei bonus ad accompagnare la valutazione.

Joao Pedro (Cagliari): L’attaccante italo-brasiliano è il faro della speranza dei rossoblù e se non ci fosse lui la formazione sarda starebbe nuotando in acque addirittura peggiori di quelle in cui sta ora. Il suo estro e la sua classe sono da grande giocatore e a queste caratteristiche riesce ad unire un cinismo sottoporta che lo rende un brasiliano davvero atipico rispetto ai suoi connazionali. Se il Cagliari vuole avere delle speranze di salvezza deve tornare a vincere il più presto possibile per sfruttare una classifica che sembra volerlo quasi aspettare. Contro l’Udinese servono i tre punti e se dovessero arrivare ci verrebbe difficile immaginarli senza la complicità del numero 10, che sa essere devastante sia nella fase di assistenza che in quella realizzativa.

Gabbiadini (Sampdoria): Una delle eterne promesse del calcio italiano sta conducendo una buona stagione tra le fila dei blucerchiati e il gol e mezzo della scorsa settimana nel derby della lanterna lo hanno eletto miglior marcatore nella stracittadina di sempre per i suoi. Un traguardo mica da ridere per un classico del calcio italiano come il derby genovese. Per questo motivo crediamo sia ancora galvanizzato da questo successo e voglia a tutti i costi prolungare il buon momento il più possibile. L’occasione ghiotta e importante arriva già questa settimana contro un Venezia ostico ma contrastabile, in quella che si prospetta una sfida tra due squadre che sanno il fatto loro. Da lui ci si aspetta una partita d’impegno, nella speranza di vederlo esultare ancora per la quarta settimana consecutiva.

ANDREA SANNA

Lascia un Commento

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Per evitare spam automatico ti invitiamo a compilare il form correttamente.