Home » Canali » La Finestra sul Mondo » Fantacalcio 2021/22 19° Giornata
Fantacalcio 2021/22 19° Giornata

Fantacalcio 2021/22 19° Giornata

Siamo arrivati ormai al giro di boa di questa stagione fantacalcistica e tutti i presidenti iniziano ad attendere con impazienza l’inizio del mercato per appropriarsi dei pezzi migliori rimasti, in modo da risanare i reparti più deboli. Intanto però, c’è ancora da giocare questa 19° giornata e per farlo al meglio vi viene in soccorso GP Report! Vediamo chi saranno i prescelti per regalarvi quel po’ di serenità che è sempre ben accetta a Natale.

Portieri:

Szczesny (Juventus): Il portierone bianconero sta disputando una stagione di alti e bassi, proprio come la sua squadra. Le sue prestazioni sono praticamente sempre sufficienti ma non riesce ad essere determinante nelle occasioni in cui solo un grande estremo difensore come lui può metterci una pezza. Nel match di stasera probabilmente non serviranno questi straordinari, vista la situazione fisico-mentale di un Cagliari ormai devastato in tutti i fronti, e per questo motivo siamo convinti possa portare a casa un’ottima imbattibilità.

Ospina (Napoli): L’estremo difensore colombiano sta svolgendo davvero un’ottima stagione e a Napoli si può dire che sia nel pieno della sua seconda giovinezza. La sua importanza e le sue parate stanno facendo volare i campani che, nonostante le tante assenze, sono riusciti a portare a casa lo scontro diretto con il Milan e galvanizzati da questo vogliono chiudere l’anno in bellezza. Il match casalingo contro lo Spezia non sembrerebbe essere tanto pericoloso da dover mettere in difficoltà la retroguardia partenopea e per questo siamo fiduciosi in un’imbattibilità dell’ex Arsenal.

 

Difensori:

Bonucci (Juventus): Uno dei componenti dello storico trio difensivo bianconeri sta svolgendo una buona stagione dal punto di vista personale e fantacalcistico, nonostante la deludente andatura dei suoi. Quando c’è da difendere sbaglia poco e quando c’è da attaccare si fa trovare pronto, come dimostrato dai 3 gol siglati fino ad ora, anche se tutti su rigore. Contro il Cagliari parrebbe un match a dir poco abbordabile, con la possibilità di ridare fiducia a tutti i reparti dopo una prestazione consistente. Da lui ci sia aspetta una sufficienza sicura con possibilità di bonus a seconda degli eventi della partita.

Dumfries (Inter): L’esterno olandese si sta riprendendo il suo spazio nella formazione di Simone Inzaghi dopo essere stato spesso escluso nella prima parte di campionato a favore, giustamente, di Darmian. L’assenza di quest’ultimo ha tolto il peso della competizione dall’ex PSV e le sue prestazioni sono migliorate a vista d’occhio. Nell’ultimo incontro ha anche trovato la via della rete e finalmente sembrerebbe essere il vero sostituto di Hakimi anche riguardo la spinta offensiva. Contro il Torino si troverà di fronte una squadra organizzata ma crediamo che possa vincere il duello sulla fascia e portare a casa una buona valutazione, magari condita da qualche bel bonus.

Mancini (Roma): Il difensore giallorosso non sta vivendo la sua miglior stagione, a causa delle grandi difficoltà difensive romaniste, e quest’anno non sta riuscendo a migliorare il suo andamento neanche con la propensione offensiva. Per ora, è l’unico dei centrali giallorossi a non aver segnato, dato parecchio anomalo per uno della sua fama di grande colpitore di testa. Contro la Sampdoria si prospetta un match non troppo impegnativo e siamo certi che metterà tutto sé stesso per continuare la striscia positiva dei suoi, visti anche gli avversari non insormontabili.

Demiral (Atalanta): Il generale turco si sta comportando molto bene a Bergamo e la sua intesa con i compagni cresce giorno dopo giorno. I mesi passati sotto la guida di Gasperini gli stanno facendo bene e nelle ultime uscite si sta anche spingendo in zona offensiva con più continuità, visti gli ottimi tempi d’inserimento che ha dimostrato di avere. Nel match contro il Genoa non dovrebbe avere troppi problemi a difendere e per questo crediamo possa spingersi bene in attacco e magari trovare un bonus, che fa piacere sempre il doppio quando è portato da qualcuno della retroguardia.

 

Centrocampisti:

Luis Alberto (Lazio): Il trequartista spagnolo ha vissuto una stagione fatta di alti e bassi fino a qui ma nell’ultimo periodo sembra stia recuperando la migliore condizione e stia trovando i compagni con più facilità. Grazie a questa ripresa ora possiede due goal e sei assist all’attivo e la sua stagione può solo che migliorare. Contro il Venezia l’unico obiettivo è la vittoria e crediamo che l’ex Liverpool possa essere una delle chiavi per ottenerla, magari con un goal che manca da ben un mese e mezzo.

Perisic (Inter): Il croato ha ritrovato la condizione di un tempo e si sta esibendo in un campionato da grande protagonista tra i nerazzurri. Le sue giocate sono spesso decisive per trovare il guizzo vincente e riesce ad essere un ottimo supporto sulla fascia. I quattro goal e un assist realizzati fino ad ora ne sono la prova e siamo certi che voglia migliorare le sue statistiche quanto prima. Il match contro il Torino potrebbe essere l’occasione giusta, soprattutto dal punto di vista delle assistenze.

Messias (Milan): Il brasiliano sta vivendo un sogno con la maglia rossonera addosso, viste le umili categorie in cui militava fino a qualche anno fa, ma le sue prestazioni stanno ripagando la fiducia della società. Il suo apporto è stato determinante soprattutto in Champions League ma anche in campionato sta iniziando ad ingranare. Le due reti in appena sette presenze ne sono una prova e contro l’Empoli avrà la possibilità di mettersi ancora più in risalto. La partita non sarà delle più semplici ma l’ex Crotone deve sfruttarla al meglio, se non vuole essere rimesso ai confini della squadra una volta che saranno tornati operativi i titolari.

McKennie (Juventus): L’americano si può dire tutto sommato soddisfatto della sua prima parte di campionato, nonostante un andamento della sua squadra parecchio deludente rispetto alle ambizioni della società. Fino a questo momento la sua funzione principale è stata l’inserimento e il colpo di testa che gli hanno fruttato già due reti nel nostro campionato. Contro una squadra in difficoltà come il Cagliari potrà tornare a mettersi in mostra, per trovare una vittoria che potrebbe dare morale e carica a tutti i suoi compagni.

Lazovic (Verona): L’esterno gialloblù sta confermando le sue buoni doti sulla fascia e sta dimostrando ancora una volta di essere uno dei giocatori più sottovalutati del nostro campionato. La sua utilità nelle due fasi è ottima e la sua capacità di accendersi quando meno lo si aspetta lo rende una mina vagante per qualsiasi terzino che si trovi ad affrontarlo. Contro la Fiorentina sarà una battaglia a viso aperto tra due belle formazioni e speriamo che il serbo possa essere uno dei protagonisti a fine partita, magari con un bel bonus a coronare la prestazione.

 

Attaccanti:

Scamacca (Sassuolo): La punta azzurra si sta comportando molto bene tra le fila neroverdi e si può affermare che questo sia l’anno della sua definitiva consacrazione. La qualità delle giocate offerte è fenomenale e il suo cinismo davanti alla rete aumenta di giornata in giornata. Fino a questo momento ha realizzato ben sei goal nel torneo e siamo certi che i suoi numeri non siano definitivi. Il derby emiliano che lo aspetta contro il Bologna può essere l’occasione perfetta per entrare del tutto nei cuori dei tifosi, e far finalmente puntare i riflettori delle grandi sopra di lui.

Muriel (Atalanta): Il talento colombiano è tornato da non molto da un infortunio e per questo deve ancora recuperare la forma migliore. Rispetto alla sua versione dello scorso anno infatti, questo Luis sembra la copia sbiadita e sappiamo che può fare molto meglio di come sta facendo. La trasferta che lo attende con il Genoa sembra potersi rivelare un’ottima occasione, vista la crisi nera che colpisce i liguri da un po’ di tempo, per tornare a dominare l’area di rigore come ci ha insegnato. Anche se dovesse entrare a partita in corso può essere comunque devastante e crediamo che un suo goal sia davvero probabile in questo match, vista anche la difesa parecchio lenta dei padroni di casa.

Vlahovic (Fiorentina): Il serbo non finisce mai di sorprendere e quest’anno sembra davvero posseduto da un Dio del calcio. In ogni partita, non importa l’avversario, lui si mette in mostra e risulta superiore a ogni difensore che gli si mette davanti, trovando quasi sempre almeno una rete. I sedici goal in diciotto partite dimostrano quanto appena detto e siamo assolutamente certi che i suoi numeri tenderanno presto ad aumentare. La partita con il Verona non sarà semplice, ma è difficile immaginare un match che non veda l’ex Partizan dominare sui difensori avversari.

Insigne (Napoli): Lo scugnizzo sta recuperando da un infortunio che lo tormenta da un po’ ormai e la sua mancanza si sta facendo sentire all’interno della formazione partenopea, anche se Elmas si sta rivelando un sostituto migliore di quello che ci si aspettava. La sua importanza a livello di guida dei compagni è centrale per la buona riuscita delle partite e come capitano riesce a trasmettere la forza dei suoi tifosi a tutto l’organico. Il match contro lo Spezia si prospetta abbastanza semplice sulla carta e se dovesse riuscire ad essere della partita siamo sicuri sarà uno dei protagonisti. Se dovesse giocare siamo certi che almeno un assist lo riuscirà a portare a casa.

Andrea Sanna

Lascia un Commento

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Per evitare spam automatico ti invitiamo a compilare il form correttamente.