Home » Canali » Leggimi Perché » Enrico Brizzi – Tre Ragazzi immaginari
Enrico Brizzi – Tre Ragazzi immaginari

Enrico Brizzi – Tre Ragazzi immaginari

In quel di Bologna, l'ultimo carnevale celebrato da un gruppo ragazzi ormai prossimi al passaggio verso l'età adulta. Tre incontri inaspettati e un percorso che si snoda attraverso le vie storiche della città felsinea passato presente e futuro si uniscono.

Tre Ragazzi Immaginari sotto i portici
Sarà il protagonista e narratore di questa storia ad incontrare i tre ragazzi immaginari: dal suo “IO” adolescente che gli ricorda ciò che avvenne anni prima a coloro che tempo vicino eppure così lontano furono i suoi amici (e anche qualcosa di più). Nel frattempo, il carnevale continua la sua folle corsa verso la fine. 

Perché leggerlo
Scritto nel 1998 da Enrico Brizzi, l'autore di “Jack Frusciante è uscito dal gruppo”,  “Tre Ragazzi Immaginari” è il suo terzo romanzo. In qualche modo Brizzi riprende i personaggi del suo romanzo d'esordio, utilizzando come scenografia la “sua” Bologna. Un romanzo gradevole, che utilizza lo stratagemma del “Cantico di Natale” di Dickens, con l'apparizione dei “fantasmi”. Un modo per permettere al protagonista di superare gli ultimi gradini che lo portano dalla gioventù all'età matura.

Lascia un Commento

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Per evitare spam automatico ti invitiamo a compilare il form correttamente.