Home » Canali » Leggimi Perché » Primo Levi – Se questo è un Uomo

Primo Levi – Se questo è un Uomo

Il chimico torinese Primo Levi, diventato parte della Resistenza, viene intercettato e catturato dai Fascisti e consegnato alle SS.

Primo è un ebreo e la sua destinazione sarà il Campo di Monowitz, satellite del ben più tristemente noto Auschwitz

 

FANGO, FAME, CHIMICA: L’ANNO DI LEVI

In quell’anno di follia e degrado umano che Levi e i suoi compagni di sventura vivono, tra il diventare un numero e non una persona, la fame, le condizioni di vita oltre il limite, Levi riuscirà a sopravvivere, entrando a lavorare come chimico.

Con la crisi nazista sul fronte russo, il campo sarà abbandonato e per Primo inizierà una nuova battaglia: sopravvivere.

 

PERCHÉ LEGGERLO

Scritto tra il 1945 e il 1947 da Primo Levi, “Se questo è un uomo” è un diario agghiacciante, un racconto crudo che lascia immaginare –mai potremmo comprendere noi, che non abbiamo vissuto quell’orrore- quella follia passata alla storia come “Soluzione Finale”.

Da leggere e fissare in maniera imperitura nella memoria, per non dimenticare mai.

Lascia un Commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Per evitare spam automatico ti invitiamo a compilare il form correttamente.