Home » Canali » Motivazione & Determinazione » Bob Marley - L'ultimo Canto di Redenzione

Bob Marley - L'ultimo Canto di Redenzione

Correva l’anno 1979. Robert Nesta Marley, più conosciuto come Bob, aveva già scoperto di essere gravemente ammalato.  Un carcinoma gli era stato diagnosticato ed era già in metastasi. Bob Marley stava lavorando a quello che sarebbe stato il suo ultimo album: “Uprising”. In particolare, Bob stava cercando il giusto arrangiamento per l’ultima traccia. Una canzone che parlava di redenzione, di libertà, di affidarsi a Jah, il Dio della religione Rastafari di cui Bob era un devotissimo appartenente.

La canzone in questione si sarebbe intitolata Canto di redenzione. In inglese, “Redemption Song”.

Le prime tracce furono registrate da Bob assieme alla sua band storica, The Wailers. Tuttavia, qualcosa non quadrava per il meglio per quanto concerne la canzone. L’arrangiamento, forse.

Almeno, così pensò e propose Chris Blackwell, che dio Marley e dei The Wailers era amico e manager.

“Prova ad inciderla tu, Bob” gli propose “Solo chitarra e voce". "Nuda e cruda”:

Provarono. Il risultato, dopo alcuni takes, fu quello che chiude “Uprising”. Bob venne a mancare l’11 maggio 1981 a Miami. In quei mesi, aveva provato a curare i’incurabile, andando a Berlino e lì vivendo per qualche mese. A Berlino abitava un luminare, uno sperimentatore in campo oncologico. Bob dovette farsi tagliare i suoi dreadlocks, il suo segno d’appartenenza e devozione e Jah.

Troppo pesanti i Dread, troppo pesanti per un Bob che non aveva più forze.

Approssimandosi alla fine, Bob chiese di poter tornare a casa sua, nella sua Giamaica.

Salirono su un aereo. Durante il viaggio, la situazione peggiorò tanto che dovettero atterrare d’emergenza a Miami. Pochi giorni dopo, Bob andò da Jah.

Lasciando un vuoto immenso nella musica e nella cultura ma lasciandoci un Canto di Redenzione, di speranza, di Libertà.

Lascia un Commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.