Home » Canali » Motivazione & Determinazione » Pac-man - una pizza, un'idea, un successo

Pac-man - una pizza, un'idea, un successo

1980. Toru Iwatani è un programmatore giapponese che lavora alla Namco da tre anni. La Namco, per chi non lo sapesse, è un colosso nel settore videogames.

Toru sta gustandosi una pizza alla quale ha appena tagliato una fetta. Si ferma, quasi ipnotizzato dalla forma della pizza. “Sembra quasi voglia mangiare anche lei”, pensa.

E lì si accende una lampadina, bella luminosa di pixel.

Un personaggio tutto giallo, inseguito dai fantasmini, che deve mangiare senza essere mangiato. Un personaggio che deve conquistare la propria libertà e vincere.

Toru propone il progetto alla Namco che da’ il via libera. Il prodotto finale si chiamerà, nella terra del Sol Levante, “Pukku Man”.

La Namco, che deve e vuole commercializzare il videogame anche dall’altra parte del Pacifico, si rende conto che “Pukku” è troppo simile all’americano “Fuck”.

Non un nome altisonante, non un nome adatto. Indi, dopo un briefing con i distributori americani, si concorda un nuovo nome, simile all’originale.

Nasce così “Pac-Man”. La data ufficiale di rilascio del videogames è il 22 maggio 1980.

Da allora, 38 anni di grandi soddisfazioni, infinite versioni del gioco originale, tantissime imitazioni e celebrazioni.

Ma ricordatevi: il vero “Pukku Man” è uno solo, quello nato da una pizza e dalla fantasia di Toru Iwatani.

Lascia un Commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.