Home » Canali » WOMEN » Rubi D'Alma - La nobildonna del cinema
Rubi D'Alma - La nobildonna del cinema

Rubi D'Alma - La nobildonna del cinema

Rubi D’Alma, donna affascinante di origini aristocratiche, attrice italiana diventata celebre negli anni del periodo fascista.

 

Una donna che ha vissuto nel XXI secolo. Un’attrice italiana. Giusta Manca di Villahermosa ma meglio conosciuta con il suo nome d’arte, Rubi D’Alma, per volere di Gabriele D’Annunzio. Nata a Milano il 24 aprile 1906, proveniente da una famiglia aristocratica cagliaritana.

Rubi D’Alma è stata una stella del cinema negli anni del fascismo. Alta, bella, slanciata, è stata scoperta dal regista e sceneggiatore Camillo Mastrocinque che la fece debuttare nel 1936, assieme a molti altri esponenti della nobiltà milanese.

L’anno dopo, nel 1937, iniziò l’ascesa verso il successo: con la commedia Signor Max ottenne la popolarità dove recitava i panni della nobildonna corteggiata da Vittorio De Sica. Conosce il grande Federico Fellini con il quale ha collaborato.

Rubi D’Alma ha lavorato con molti e altri grandi registi che hanno fatto la storia del cinema italiano. Un momento particolare della sua carriera è stato quando ha iniziato a fare parte di un movimento politico conosciuto con il nome di Cinema Italiano.

Il suo compito fu quello di favorire l’incremento della lira aumentando la produzione di Cinecittà e il lancio degli artisti italiani che dovevano soppiantare i divi di Hollywood. Nel cinema ha lasciato il segno perché aveva la caratteristica in tanti suoi film di interpretare sé stessa.

Esercitò la carriera di artista fino agli anni ‘50, in seguito si ritirò a vita privata. Morirà a Castel Gandolfo nei pressi di Roma il 7 agosto del 1994.

 

 

 

 

 

Lascia un Commento

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Per evitare spam automatico ti invitiamo a compilare il form correttamente.